dins di dins
Habilis 576 punti

La difficile coesistenza degli anni Sessanta

Nell’agosto del ’63 la firma di un trattato per la sospensione degli esperimenti nucleari da parte degli Usa, Urss e Gran Bretagna fu il primo vistoso segnale di un inversione di tendenza.Il rifiuto di firmarlo di Cina e Francia, evidenziò l’insufficienza dei due blocchi a garantire la pace(senza fermare la corsa agli armamenti). In Europa fu la Francia a farsi portavoce della protesta contro l’egoismo statunitense. De Gaulle dette impulso ad un programma nucleare indipendente, e nel ’63 si oppose all’ingresso della Gran Bretagna nella CEE e promosse un avvicinamento alla Germania occidentale. Nel ’65 la Francia si ritirò dal comando militare della NATO, adottando la politica della ‘sedia vuota’, astenendosi dal partecipare alle riunioni comunitarie. Eisenhower appoggiò il regime sudvietnamita di Dinh, nel ’60 si costituì nel Vietnam del sud un Fronte nazionale di liberazione chiamato Vietcong(appoggiato dal nord)che attivò una guerriglia. La svolta si ebbe nel ’68, con un offensiva in grande stile dei nordvietnamiti che minò le certezze dell’opinione pubblica americana; giungendo all’apertura di negoziati di pace, che si avviarono a Parigi nel maggio del ’68. Fu in seguito avviata dal nuovo presidente Nixon, e il suo segretario Kissinger, la linea di un graduale disimpegno americano e di ‘vietnamizzazione’ del conflitto; nel ’73 fu raggiunto l’accordo per il cessate il fuoco, ponendo fine all’impegno militare statunitense, lasciando il Vietnam del sud abbandonato al suo destino. Un importante focolaio restava in Medio Oriente, dove le popolazioni arabe evacuate nel ’48 dai territori occupati dal nuovo stato israeliano, mantennero la loro identità palestinese, con alcuni movimenti politici(Al Fatah guidato da Yasser Arafat). Nel ’64 si formò l’organizzazione per la liberazione della Palestina(OLP concentrati tra Gaza e Cisgiordania). Mentre nella prima metà degli anni ’60 Nasser aumentò le tensioni,e portò nel ’67 l’Egitto a chiudere il golfo di Aquaba alle sue navi, portando Israele ad attaccare di sorpresa(Egitto,Giordania e Siria),scoppiò la guerra ‘dei sei giorni’; dove un milione di arabi furono inclusi nello stato di Israele, ignorando una soluzione diplomatica posta dall’Onu nel ’67. L’invasione della Cecoslovacchia da parte delle truppe del Patto di Varsavia, nell’agosto del ’68 repressero ‘la primavera di Praga’, segnalando la fragilità del blocco sovietico, a conferma della quale nel ’70 si ebbero diversi moti operai in Polonia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email