La destra intransigente


- 1871: trionfo elettorale realista.
Ricomposero però il parlamento i deputati orleanisti, questi vedevano i preti come alleato per risollevare una Francia che attraversava una profonda crisi morale. Col tempo molti di loro si schierarono con la Repubblica.
I Repubblicani pian piano si sostituirono ai bonapartisti, i conservatori non avevano più carisma.
- 1876: nei dibattiti parlamentari dominavano i legittimisti: contro il divorzio, contro la scuola statale, ma non capivano l'esigenza di indipendenza democratica dei contadini.
Combattevano nell'esercito contro i comunardi, cercano sempre di distruggere le Repubblica.
- Caduta dei Notables: si costituì un nuovo gruppo di proprietari terrieri medi: borghesi - mercanti di bestiame che divennero anche sindaci Repubblicani nelle città (ciò fu dovuto anche all'assenteismo dell'Aristocrazia).

- Politica della Destra: si concentrò sulla religione.
1875: costituirono facoltà universitarie cattoliche.
Clero: ambiva ad una monarchia riparata dal suffragio universale, ciò fece si che nascesse ancor di più anticlericalismo che portò i Repubblicani al potere dopo il 1876.
- Deroulede (superpatriota): i francesi erano diventati troppo rammolliti per un eccesso di democrazia; il popolo si doveva preparare individualmente.
- Piccola borghesia: si sentiva schiacciata tra il capitalismo e i lavoratori e la concorrenza estera, odio verso i grandi uomini d'affari e verso la nascita delle cooperative.
Stava così nascendo una nuova Destra, formatesi nella piccola borghesia urbana.
- Comunità ebraica (piccoli uomini d'affari, professionisti) la maggior parte Repubblicani e aveva fiducia nella giustizia francese. Ma l'antisemitismo prosperò anche in Francia. I cattolici attribuirono agli ebrei il declino dell'influenza cattolica. Drunait: propaganda antisemita (ebreo=capitalista).
- Antisemitismo: fece incontrare i cattolici e dei piccoli borghesi ostili alla Repubblica, Nuova Destra Parigina. Ma per raggiungere un'alleanza Populista dovevano coinvolgere gli operai. Ma la nuova destra cerco poi di deviare la rabbia dei lavoratori contro gli ebrei per proteggere il capitalismo francese.
- Opportunisti: Anticlericali, 1885 numero dei deputati ridotto. Fine del boom ferroviario, disoccupazione. La destra si mobilita sulle questioni economivhe e religiose attaccando le leggi laiche.
- Boulanger: ministro della guerra (sfida nei confronti di >Bismark). Il governo rimoroso lo estromise diventò il simbolo di tutti i gruppi anti - opportunisti. Tra cui i radicali. Nel nord fu nutrito da cattolici e operai incontro gli opportunisti. C'era bisogno di un governo forte che rinnovasse la vita politica.
- Barres (scrittore) simbolo dei valori della Nuova Destra, la verità non viene dall'intelletto ma dalle origini, le radici (contro il positivismo).
- Le Bon: divulgatore della scienza sociale della Destra. La storia è determinata da una selezione naturale, popoli come organismo razziale. Comunardi e donne visti come esseri inferiori. Contro la finanza ebraica (Barres).
- Barres: a favore di un eservito e del Colonialismo; alleanza con i cattolici per una Unità Nazionale. Nostra per nascere una nuova coalizione antisocialista sostenuta anche dagli industriali cattolici.
- Rallement
- 1894 Caso Dreyfus: ufficiale ebreo che venne condannato di spionaggio. Nacquero di nuovo dubbi nei confronti dell'esercito. La prova della condanna era ambigua ma il ministro della guerra si rifiutò di riesaminare le prove. Il paese si stava dividendo, studenti idealisti a favore di Dreyfus. La Destra contro gli intellettuali che interferivano nelle questioni politiche. Nacque violenza contro sinagoghe e imprese ebraiche. I lavoratori di Parigi votarono sempre di più per i socialisti, ma il nazionalismo si concentrava su un antisocialismo.
- 1898 - 1899: crisi politica. Il caso Dreyfus rafforzò comunque l'antimilitarismo dei Repubblicani. Tesi rapporti tra potere civile e militare.
Cattolici antisemiti, e Repubblicani sempre più anticattolici. I Socialisti chiedevano separazione tra chiesa e stato.
- Alp: fondata per fermare le persecuzioni cattoliche.
- 1906: ebbero luogo gravi sconti e alle elezioni la Destra perse 60 seggi. Molti cattolici capivano che era inutile opporsi.
- Ma l'estrema destra incoraggia il Vaticano a nominare Vescovi anti - Repubblicani.
La Destra però non smise di creare un rapporto con gli operai puntando sempre sull'antisemitismo.
- 1900: Declino dell'estrema Destra 1906 dei Nazionalisti.
Radicali al governo: difensori della legalità e dell'ordine intorno al 1910 c'è però un tentativo di risveglio nazionale come una coalizione di nazionalisti, cattolici, moderati, radicali contro una politica di sinistra Antipatriottica (tour de France). Ma nel 1914 la Sinistra vinse le elezioni, contraria al rafforzamento militare.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email