La controffensiva degli alleati

Fronte del Pacifico Durante il 1942 i giapponesi in seguito ad una serie di vittorie conquistarono la Birmania, le Filippine e Giava. Alla fine dello stesso anno gli Stati Uniti riorganizzarono le industrie belliche e dallo scontro alla isole Midway fu evidente la vittoria americana, confermata dal conflitto a Guadalcanal.
Fronte Africano: Nel 1942 tedeschi e italiani passarono all’offensiva, nonostante una prima riconquista della Cirenaica, gli inglesi, sostenuti dal Commonwealth si riorganizzarono. Con a capo il generale Montgomery le truppe inglesi avanzarono ed entrarono in Libia.
Gli Stati Uniti estesero la legge Affitti e Prestiti, che consentì una riorganizzazione dell’esercito sovietico. Hitler con il miglioramento delle condizioni climatiche impose due obbiettivi: la conquista si Stalingrado e l’avanzata verso sud per i pozzi petroliferi. La resistenza sovietica impedì il raggiungimento degli obbiettivi e a novembre lanciarono una controffensiva e costrinse i tedeschi a ritirarsi.

L'annientamento

Hitler durante l’avanzata verso est decise non solo di sconfiggere gli avversari, ma di eliminarli. Preda principale della politica di sterminio, conosciuta come “Shoah”, furono gli ebrei, discriminati già dalle leggi di Norimberga. Il compito fu affidato alle Einsatzatgruppen, guidate da Heydrich, che ebbe anche il compito di studiare una soluzione finale: la deportazione di massa dal territorio tedesco. Nella conferenza di Wannsee si decise di procedere con la Shoah in tutti i paesi occidentali occupati dai nazisti. In Polonia furono costruiti 6 campi di concentramento, tra cui Auschwitz. Nel 1943 il regime ritenne opportuno sfruttare chi aveva forze lavorative, perciò si eliminarono immediatamente “solo” vecchi, bambini e donne.

Le condizioni nei ghetti erano disumane, quello di Varsavia era il più grande. Dopo le massicce deportazioni al campo di sterminio, quando i residenti capirono le finalità, decisero di opporsi, seppur inutilmente. Nell’aprile 1943 le truppe tedesche annientarono il ghetto.

Fronte del pacifico: Durante il 1942 i giapponesi in seguito ad una serie di vittorie conquistarono la Birmania, le Filippine e Giava. Alla fine dello stesso anno gli Stati Uniti riorganizzarono le industrie belliche e dallo scontro alla isole Midway fu evidente la vittoria americana, confermata dal conflitto a Guadalcanal.
Fronte africano Nel 1942 tedeschi e italiani passarono all’offensiva, nonostante una prima riconquista della Cirenaica, gli inglesi, sostenuti dal Commonwealth si riorganizzarono. Con a capo il generale Montgomery le truppe inglesi avanzarono ed entrarono in Libia.

Gli Stati Uniti estesero la legge Affitti e Prestiti, che consentì una riorganizzazione dell’esercito sovietico. Hitler con il miglioramento delle condizioni climatiche impose due obbiettivi: la conquista si Stalingrado e l’avanzata verso sud per i pozzi petroliferi. La resistenza sovietica impedì il raggiungimento degli obbiettivi e a novembre lanciarono una controffensiva e costrinse i tedeschi a ritirarsi.
Soluzione finale della questione ebraica
L'annientamento
Hitler durante l’avanzata verso est decise non solo di sconfiggere gli avversari, ma di eliminarli. Preda principale della politica di sterminio, conosciuta come “Shoah”, furono gli ebrei, discriminati già dalle leggi di Norimberga. Il compito fu affidato alle Einsatzatgruppen, guidate da Heydrich, che ebbe anche il compito di studiare una soluzione finale: la deportazione di massa dal territorio tedesco. Nella conferenza di Wannsee si decise di procedere con la Shoah in tutti i paesi occidentali occupati dai nazisti. In Polonia furono costruiti 6 campi di concentramento, tra cui Auschwitz. Nel 1943 il regime ritenne opportuno sfruttare chi aveva forze lavorative, perciò si eliminarono immediatamente “solo” vecchi, bambini e donne.
Ghetto di Varsavia Le condizioni nei ghetti erano disumane, quello di Varsavia era il più grande. Dopo le massicce deportazioni al campo di sterminio, quando i residenti capirono le finalità, decisero di opporsi, seppur inutilmente. Nell’aprile 1943 le truppe tedesche annientarono il ghetto.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email