La comunità europea


Esperienze della guerra e lotte contro le varie forme del fascismo, impongono la riconsiderazione critica nei confronti di un sentimento, primo comune in Europa, nazionalismo.


I disastri del nazionalismo
Uomini politici avvertirono preoccupazioni per:
-superiore le barriere nazionali economiche e politiche
-per formare l'Europa unita

Movimento federalista europeo:
Formatosi alla fine della guerra, formati da uomini di qualità, e consenso opinioni pubbliche.
-preoccupazione rafforzatasi anche per la guerra fredda tra USA e URSS, per mantenere autonomia dei paesi europei di fronte era necessario superare le divisioni nazionali per formare:

Europa unita, terza forza:
Propositi condivisi in Europa da uomini politici appartenenti a partiti tutti differenti, Schuman, De Gasoeri, Adenauer, di formazione cristiana tutti.

Patto di Bruxelles, 17 marzo 1948
Primo passo tra Gran Bretagna e Francia e paesi del Benelux (Belgio, Olanda e Lussemburgo)
Reciproca collaborazione nel caso di attacco militare.
Formazione del consiglio permanente per discutere delle questioni di interesse comune formazione del consiglio permanente per discutere delle questioni ti di interesse comune.

Consiglio d'Europa nel 1949
Organo consultivo ma già allargato ad altri paesi
Queste iniziative però non riuscirono affettivamente a superare le barriere nazionali perché nessuno voleva rinunciare ai diritti della propria sovranità, ostacoli politici.
Ostacoli economici più facilmente superati.
Mancò invece il riconoscimento di una comune coscienza civile.
Situazione tedesca contribuì ad unaIone europea sul piano economico.
Germania riguadagna la propria autonomia politica, è un posto nella comunità internazionale.
Timore per una ripresa del nazionalismo tedesco che avrebbe potuto servirsi delle grandi risorse minerarie, riarmo.
Preoccupazione superabile se le risorse minerarie tedesche insieme ad altre europee fossero state gestite da un'agenzia internazionale.

CECA 1951, verso l'integrazione economica europea
La comunità europea del carbone e della ciao, coordinate produzione Italia, Germania, Francia, Benelux, no gran Bretagna.
Fu il primo passo verso questo, cioè la creazione tra i differenti paesi europei di un unico mercato all'interno del quale la libera circolazione delle merci.
Tale del cammino politico invece furono più lente:

Giugno 1955 a Messina conferenza tra i paesi membri della Ceca (Francia, Germania, Italia, Benelux):

Volontà di raggiungere un'Europa unita

Marzo 1957 per unione politica necessario però il mercato comune
Obiettivo raggiunto con firma del trattato di Roma che istituiva la comunità economica europea sottoscritto fai paesi membri della Ceca, a lungo fuori gran Bretagna per sua scelta (entra solo nel 1971).

Mercato comune europeo MEC
la creazione di questo fece si che sul piano della ricostruzione ogni produttore vivèva nella consapevolezza di un confronto con la concorrenza .
Stimolo al l'efficienza
Maggiore scelta per i consumatori
Maggiori occasione i di vendita per i produttori.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email