Ominide 44 punti

Cause e pretesto della Prima Guerra Mondiale

Le cause vere dello scoppio della Prima Guerra Mondiale erano tante e affondavano le loro radici nel passato.
Il pretesto fu l’uccisione di un parente dell’Imperatore d’Austria.

Cause
All’inizio del 1900 gli Stati europei avevano vari contrasti fra loro, sia dal punto di vista politico che economico:
- Inghilterra e Germania volevano ottenere il primato industriale nel mondo. La Germania aveva già delle buone industrie chimiche e siderurgiche estrattive; essa aveva inoltre una potente flotta che minacciava l’Inghilterra.
- La Francia voleva riconquistare l’Alsazia e la Lorena (che aveva dovuto cedere alla Germania nel 1870: Sconfitta di Sedan); queste due regioni erano ricche di ferro e carbone.
- La Russia era interessata alla Penisola Balcanica e voleva impedire che l’Austria vi si espandesse.

- La Serbia voleva fondare uno Stato formato dagli stati limitrofi abitati da popolazioni di lingua e cultura slave.
- L’Italia voleva unire al suo territorio quelle regioni di lingua italiana che erano ancora dell’Austria: Friuli, Trentino e la città di Trieste. Pur facendo quindi parte dello stesso blocco (la Triplice Alleanza), Italia ed Austria erano quindi in contrasto fra di loro.

Pretesto
Il 28 giugno 1914, a Sarajevo(in Bosnia) ci fu un attentato terroristico durante il quale venne ucciso, ad opera di uno studente serbo, l’erede al trono dell’Impero Austro-ungarico.
Quell’attentato fu il pretesto che l’Imperatore austriaco Francesco Giuseppe usò per dichiarare guerra alla Serbia.

Registrati via email