Tutor 32375 punti

Biografia di Aldo Moro

biografia di Aldo Moro

Aldo Moro nacque a Maglie il 23 settembre 1916. Dopo avere conseguito il diploma di maturità classica, Moro frequento la Facoltà di Giurisprudenza a Bari, riuscendo a conseguire il diploma di laurea. Nel 1941 ottenne la cattedra di Filosofia del diritto presso l'università degli Studi di Bari e ne primi anni Cinquanta la cattedra di Diritto penale sempre presso il medesimo Ateneo. Fu anche presidente della Federazione Universitaria Cattolica Italiana di Bari. Egli intraprese anche la carriera giornalistica, fondando anche il periodico La Rassegna nel 1943. Nel 1945 sposò Eleonora Chiavarelli e ebbe una famiglia numerosa. Nei primi anni, egli iniziò anche a interessarsi alla politica, decidendo di militare nel Partito Socialista italiano nel corso dei primi anni Quaranta; per il suo forte credo cattolico decise però di lasciare le fila del Partito Socialista per potere quindi entrare nella Democrazia Cristiana, abbracciando la tendenza politica dossettiana di stampo democratico-sociale. Dopo essere stato eletto vicepresidente della Democrazia Cristiana, fu eletto come deputato in Parlamento nel 1948, diventando sottosegretario agli esteri nel governo presieduto da De Gasperi.

Negli anni Cinquanta Moro divenne ministro di Grazia e Giustizia nella compagine di Governo Segni e nel corso dei due anni seguenti Ministro della Pubblica Istruzione.
Aldo Moro divenne Presidente del Consiglio nel 1963 all'età di 47 anni, dopo essere stato nominato Segretario della DC. Il suo Governo di coalizione fu uno dei più lunghi della Repubblica Italiana e rimase in carica fino al 1968. Dopo essere stato alla guida del Ministero degli Esteri fino ai primi anni Settanta, egli riprese la guida del Paese in seguito alla caduta del Governo Rumor, restando quindi in carica fino al 1976, anno delle elezioni anticipate. Nel 1978 Aldo Moro fu rapito dalle Brigate Rosse all'incrocio tra via Fani e via Stresa. Le conseguenze del rapimento furono drammatiche e il ritrovamento del cadavere di Aldo Moro avvenne in data 9 maggio 1978 in Via Caetani.

Esistono numerosi video sul ritrovamento del cadavere di Aldo Moro:

Ecco inoltre alcune frasi di Aldo Moro:

Non basta dire, per avere la coscienza a posto: noi abbiamo un limite, noi siamo dei politici e la cosa più appropriata e garantita che noi possiamo fare è di lasciare libero corso alla giustizia, è fare in modo che un giudice, finalmente un vero giudice, possa emettere il suo verdetto.

L’equilibrio tra le crescenti libertà della società moderna ed il potere necessario all’ordine collettivo è fra i più grandi, se non il più grande problema della nostra epoca.

Non è importante che pensiamo le stesse cose, che immaginiamo e speriamo lo stesso identico destino, ma è invece straordinariamente importante che, ferma la fede di ciascuno nel proprio originale contributo per la salvezza dell’uomo e del mondo, tutti abbiano il proprio libero respiro, tutti il proprio spazio intangibile nel quale vivere la propria esperienza di rinnovamento e di verità, tutti collegati l’uno all’altro nella comune accettazione di essenziali ragioni di libertà, di rispetto e di dialogo.

La verà libertà si vive faticosamente tra continue insidie.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email