America Latina - sogni rivoluzionari e colpi di stato autoritari


Per quanti sforzi i governi statunitensi facciano, la minaccia comunista non sembra per niente debellata. Non solo l'Urss e il blocco dell'Europa dell'est ma anche l'intera grande Cina e parti minori ma significative dell'Asia orientale e sud-orientale sono conquistate dagli ideali e dagli eserciti comunisti. Adesso ciò che sconvolge particolarmente la classe politica e l'opinione pubblica più moderata degli Stati Uniti è che il contagio comunista sembra sul punto di trasmettersi anche all'America latina. La cosa sembra particolarmente grave, perché anche nel secondo dopoguerra gli Stati Uniti considerano l'America latina un'area territoriale che appartiene alla loro sfera di influenza economica e politica. Nel 1948 questa convinzione trova un'espressione formale, con la costituzione della Organization of American States (organizzazione degli Stati americani), un organo attraverso il quale gli Stati Uniti si propongono di coordinare e sostanzialmente di controllare l'intera America centro-meridionale. Uno degli strumenti principali di cui si avvalgono gli Stati Uniti per attrarre a sé i paesi latino-americani è la cooperazione economica (che prende la forma di investimenti compiuti da compagnie statunitensi impegnate nello sfruttamento di prodotti agricoli o di materie prime che si ricavano dai paesi dell'America centro-meridionale oppure di trattati commerciali tra gli USA e i vari paesi dell'area). Un altro essenziale strumento di controllo indiretto è l'addestramento e il finanziamento delle forze armate e il collegamento stabilito di volta in volta dalla Cia statunitense con gruppi di militari dei vari paesi latino-americani, disposti a compiere colpi di Stato autoritari quando l'evoluzione politica sembri prendere una direzione minacciosa per gli interessi economici e politici statunitensi. Ciò spiega la grande influenza dei violenti colpi di Stato che ripetutamente spezzano la continuità della storia politica dei vari Stati latino-americani (fra gli altri ne è vittima il governo argentino di Juan Domingo Perón, rovesciato da un colpo di stato militare nel 1955.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email