Il 1917

1917 definito come anno della svolta poiché avvengono due eventi determinanti: l’intervento americano e l’uscita della Russia dalla guerra; invece in Italia c’è la disfatta di Caporetto.
Prima di intervenire, gli Stati Uniti avevano sempre sostenuto l’Intesa, ma non volevano essere implicati. Nel 1915 i tedeschi avevano fatto naufragare la Lusitania, un transatlantico inglese. Nel ‘17 la Germania tentò di bloccare i rifornimenti alla Gran Bretagna, attraverso scontri sottomarini; perciò il 6 aprile gli Stati Uniti decisero di intervenire.
In Russia in seguito allo stato di tensione, dovuto alle sconfitte militari ed ai sacrifici delle truppe, la situazione peggiorò, infatti al fronte i rifornimenti scarseggiavano. Il 16 Marzo Nicola II abdicò per lasciare il posto al fratello Mikhail, ma anche lui rinunciò al trono. Salì al potere un governo provvisorio, che, nonostante tentò di riorganizzare l’esercito, decise di ritirarsi.

Politica economica del fascismo

Nei primi anni del regime si ha un miglioramentodel tenore di vita, in seguito a provvedimenti liberoscambisti, come l’eliminazione del controllo sui prezzi, la sospensione dei finanziamenti alle cooperative e il blocco del progetto di riforma agraria; inoltre diminuisce significativamente il numero degli disoccupati. Nel 1926 è introdotta una linea protezionistica, che coincide con “quota 90”, ovvero la rivalutazione della lira che comportò gravi perdite nelle esportazioni italiane, ma d’altra parte favorì il consenso nei confronti del duce da parte del ceto medio. Nel 1930 il tutto è frenato dalla recessione, dovuta al crollo della borsa Usa. Mussolini provvede con l’Iri (istituto di ricostruzione industriale), che dà il controllo finanziario allo stato, che diviene il principale imprenditore. Inoltre sono promossi numerosi lavori pubblici, tra cui la bonifica di territori paludosi, che frutto molto e diede luogo a due città, la costruzione delle prime autostrade (ANAS), elettrificazione ed ampliamento delle ferrovie.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email