Cronih di Cronih
Genius 23969 punti

Il genio di Leonardo da Vinci

Leonardo naque a Vinci a Firenze nel 1452. Il suo gusto e la sua naturale disposizione al disegno decisero della sua formazione. Tuttavia, i suoi interessi furono molteplici, sia in campo artistico che scientifico. Il padre decise di mandarlo a lavore in bottego subito,da quando era piccolo e scelse come maestro Andrea Verrochio scultore, pittore, orafo fiorentino, che spesso faceva lavorare i suoi allievi alle sue opere. Leonaro ebbe il compito di dipengere una testa d'angelo in un dipinto raffigurante il battesimo di cristo e vi riusci con cosi tanta maestia che il maestro ne fu geloso. Il giovane Leonardo stava ore e ore ad ammirare la natura in tuttii suoi aspetti, i suoi colori e i suoi cambiamenti e le sue idee le riporatava in un quadernetto che riempiva di schizzi e note. Dal momento che a Firenze Lorenzo il Magnifico non sembrava particolarmente interessato alle opere di Leonardo,quest'ultimo ando a Milano al sevizio del Duce, Ludovico il Moro che lo accolse con tutti gli onori. In questa citta Leonardo ebbe modo di compiere tra i suoi capolavori,come la vergine delle rocche e l'Ultima Cena. Inoltre preparò un grande modello in terra di cavallo,per un monumento a Francesco Sforza,che andò distrutto nel 1499. Quando in quello stesso anno Ludovico perse il potere,Leonardo dovette fuggire da Milano,recandosi prima a Venezia,poi a Mantova,a Firenze e infine a Roma,dove si fermo dal 1513 al 1517. Gli ultimi anni della sua vita trascorsero sereni e ritirati in Francia,immerso nelle sue carte e nei progetti,al servizio di Francesco I. Una delle suo opere piu importanti e la Gioconda, dipinta in sei anni dal 1503 al 1506, che raffigura una donna con l'aria pensierosa, che adesso e di proprietà francese e risiede al museo del Louvre.

Registrati via email