pisko di pisko
Ominide 50 punti

Stile Barocco

Il maggior artista della controriforma è Caravaggio. Le sue prime opere rappresentano frutta o fiori o scene tratte dalla vita quotidiana. Usa l’effetto della luce creando fasci direzionati sulle cose da mettere in risalto. Nei suo dipinti rappresenta gli apostoli, la Madonna e Gesù sudici con e con vestiti rovinati e quindi vengono rifiutate perché ritenute indegne di essere collocate in una chiesa, ma nonostante ciò ottiene molti consensi dal popolo e da molti mecenati. Una delle sue opere è lo scettico di Tommaso.
L’arte del Barocco si sviluppa nel XVII secolo in Europa.
L’arte prima s’ispirava alla realtà, mentre adesso s’ispira all’immaginazione e alla fantasia, poi un’altra caratteristica è quella che gli artisti fondono insieme pittura,scultura e architettura, inoltre c’è l’effetto di movimento e infine la prospettiva è usata per stupire chi guarda il dipinto.

Gian Lorenzo Bernini nella basilica di San Pietro realizza il Baldacchino per l’altare di legno e marmo.
Gian Lorenzo Bernini riesce a riprodurre la morbidezza della pelle, dei capelli e del panneggio delle vesti. Le figure che realizza sono sempre in movimento, proprio dell’attimo di tensione massima.
Gian Lorenzo Bernini davanti alla basilica di San Pietro realizza il colonnato , che rappresenta le braccia protettive della chiesa che, accolgono i fedeli.
Francesco Borromini è un architetto che ha costruito soprattutto edifici per ordine religioso. Egli usa materiali come il mattone, l’intonaco e lo stucco bianco, inoltre le superfici concave e convesse, le linee miste,ondulate, sinuose e a spirale sono caratteristiche di Borromini.
Gli affreschi scenografici rappresentano allegorie e temi della mitologia o della storia sacra. L’affresco i primi tempi era diviso in riquadri, mentre invece più avanti viene rappresentato in una unica grande scena.
Guarino Guarini è un architetto e matematico e lavora a Torino. Costruisce chiese sulle quali sorgono cupole. Egli fece la facciata di Palazzo Carignano.
I nuovi generi pittorici del barocco sono la natura morta e la scena di genere.
La natura morta indica un dipinto di “cose inanimate”, come fiori recisi, frutti ecc….
Poi c’è anche un altro tipo di rappresentazione che viene chiamato “vanitas” in cui vengono rappresentati clessidre o teschi.
Infine l’altro genere di nuova pittura viene chiamato scena di genere e vengono rappresentati momenti della vita quotidiana.
Velazque diventa pittore ufficiale della reale e usa la tecnica del riflesso nello specchio alle spalle del pittore.

Registrati via email