J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti
Questo appunto contiene un allegato
Raffaello - Scuola di Atene scaricato 50 volte

Scuola di Atene - Raffaello

Opera rinascimentale, rappresenta i più grandi filosofi, tutti riuniti in un grandioso edificio classico. I personaggi più importanti sono sicuramente Platone e Aristotele, posti al centro dell’edificio e intorno a loro gli altri filosofi posti quasi circolarmente; sono messi in risalto anche i filosofi Diogene, sdraiato sulla scalinata, e Eraclito seduto sull’ultimo gradino. La filosofia, motivo per il quale vengono rappresentati i filosofi, è vista come una delle vie attraverso cui si può giungere a Dio. Il segno è molto preciso e raffinato, le figure sembrano reali. Sono utilizzate linee miste, curve per la rappresentazione delle figure umane e per la realizzazione delle varie cupole presenti nella sala; dritte per i muri e per la scalinata. Tutto è molto uniforme, non vengono lasciati spazi incompleti. Per ciò che concerne l’edificio, sono utilizzati colori freddi come il bianco del marmo, e i colori freddi li troviamo anche sullo sfondo, come si nota dalla rappresentazione del cielo. I colori caldi sono utilizzati per il vestiario, ma anche per la decorazione delle cupole della sala. L’ambiente è molto luminoso, soprattutto nella parte centrale del dipinto; si nota anche qualche ombra in particolar modo sul lato destro e vicino alle cupole. Vi è un forte utilizzo della prospettiva da parte di Raffaello; infatti tra le figure di Aristotele e Platone è posizionato il punto di fuga dell’impianto prospettico, facilmente rilevabile prolungando le direttrici delle fasce chiare della pavimentazione e quelle decise e nette delle cornici sottostanti alle volte. L’uso della prospettiva da un senso di equilibrio, classicità e compostezza. L’autore vuole probabilmente mettere in risalto il ruolo della filosofia vista come mezzo per giungere a Dio.


Autore:Raffaello Sanzio.

Titolo:Scuola di Atene.
Data:1509 - 1510.
Collocazione:Città del Vaticano, Stanza della Segnatura.
Tecnica e materiali:Affresco.
Dimensioni: 500 x 770 cm.
Committenza: Commissionata da Giulio II.

Registrati via email