Momode di Momode
Ominide 50 punti

Antonio Canova - Amore e Psiche

Amore e Psiche di Antonio Canova

Amore e Psiche di Canova si trova nel Museo del Louvre a Parigi e tratta della storia scritta da Apuleio uno scrittore del II secolo latino.
Psiche era una principessa estremamente bella e per questo Venere era invidiosa, così invia suo figlio Amore-Eros affinchè Psiche si innamori dell'essere più brutto della terra e sia così costretta alla vergogna. Ma quando Amore la vede se ne innamora e la porta al suo castello, incontrandola ogni notte al buio per fuggire dagli occhi di Venere consumano il loro amore. Finche un giorno Psiche incitata dalle sorelle decide di voler vedere il volto del suo amato ma una goccia cade dalla lampada e brucia Amore. Così Venere scopre tutto e scaglia la propria punizione su Psiche. Ma Giove viene vinto dalla compassione e decide di aiutare Psiche e Amore tanto che Psiche diventa una Dea e diventa moglie di Amore.

Gruppo scultoreo di Antonio Canova cominciato nel 1788 e concluso nel 1793.
La scultura rispetta rigorosamente i canoni di Winckelmann; i personaggi si trovano nell'atto subito precedente al bacio , momento sicuramente molto intenso ma ancora privo dell'emotività causata dall'atto del bacio. Il gruppo scultoreo è stato realizzato dal Canova in un bellissimo marmo bianco levigato con un esclusivo "senso della carne" particolarmente ricercato dall'artista. L'uso di un solo colore è uno spunto che l'autore ruba al periodo neoclassico donado così una maggiore espressività.
Esistono altre 2 versioni di Amore e Psiche di Canova: una che si trova all'Ermitage di San Pietroburgo, i personaggi sono in piedi e l'altra sempe al Louvre Louvre dove la coppia è stante. Importante è la ricerca d'equilibrio nell'opera infatti i due personaggi sono collocati in diagonale e divergono fra loro quasi a formare una piramide, infatti le ali di Amore donano la forma triangolare mentre il fuoco è evidenziato dalle braccia di Psiche che invece accerchia i volti.

Registrati via email