Vita di Raffaello Sanzio


Raffaello era il figlio del pittore Giovanni Santi, Raffaello nacque ad Urbino nel 1483 il 6 aprile.
Nella formazione artistica di Raffaello fu importante il fatto di essere nato e avere passato gran parte della sua giovinezza ad Urbino, che in quel periodo era un centro artistico di primaria importanza.
Qui Raffaello, avendo accessi con il padre alle sale del Palazzo Ducale ebbe metodo di studiare le opere di Piero della Francesca, sa cui apprese il colore.
Non si deve sottovalutare la formazione architettonica ricevuta da Raffaello attraverso la conoscenza dei nuovi spazi ideati dal Laurana e da Francesco di Giorgio.
A undici anni inizia a badare alla bottega ereditata dalla morte del Padre nel 1494,
Nel 1497 lavora presso la bottega del Perugino , suo severo maestro, del quale l'influenza è evidente sopratutto nelle primissime opere.
Prima di trasferirsi a Roma, dal 1504 al 1508, fa un'importante tappa a Firenze. Il soggiorno fiorentino fu fondamentale nella formazione di Raffaello, permettendogli di approfondire lo studio dei modelli quattrocenteschi, nonché le ultime conquiste di Leonardo e Michelangelo. Dal primo apprese i principi compositivi per creare gruppi di figure strutturati nello spazio. Da Michelangelo assimilò il chiaroscuro plastico, la ricchezza cromatica, e il senso dinamico della figura.

La morte di Raffaello è datata all'aprile 1483.

Registrati via email