Sapiens 2037 punti

Prospettiva rinascimentale

Nel rinascimento nascono nuove forme di rappresentazione. La più importante è la prospettiva. Nel '400 Brunelleschi, Raffaello e Masaccio scoprono delle regole per riportare la realtà. Questa sarà la prospettiva lineare, del tutto geometrica, che si sviluppa perchè si sviluppa la matematica. Prima infatti esisteva una prospettiva, detta aerea, senza regole, dove lo spazio era dato dal colore. La prospettiva rinascimentale o centrale è una prospettiva di interni. Nell'architettura del passato le costruzioni non venivano fatte con forme matematiche: tutto veniva ridimenzionato con l'esperienza. Nel Rinascimento si considerava elemento di stabilità l'uso del modulo e delle proporzioni. Un importante esempio è Brunelleschi nel suo "Ospedale degli innocenti" (orfanotrofio). Nella facciata per esempio una il cubo perchè figura perfetta. Ci sono nove spazi cubici tra l'arco e il capitello, nove arcate, nove gradini e nove finestre.

Registrati via email