blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Palladio, Andrea - Chiesa del Redentore scaricato 20 volte

Palladio - Chiesa del Redentore

Tra le chiese eseguite da Palladio, la più spettacolare è quella del Redentore, costruita dal 1577 sull'Isola della Giudecca come voto della città di Venezia per placare la terribile peste scoppiata due anni prima. La facciata è l'esempio più maturo dell'invenzione palladiana del fronte di chiesa a ordini intersecati, ispirata alla romana basilica di Fano descritta da Vitruvio. La pianta ha cappelle laterali rettilinee, poco profonde e collegate tra loro, transetto formato da due absidi semicircolari, coro profondo e sacelli quadrati ai lati dell'abside, ispirati alle antiche terme, sono in sequenza armonica, cosicchè da ogni punto è visibile l'altare in fondo alla tricora presbiteriale, messo in evidenza da un porticato semicircolare di colonne. Tutto è collegato dalla trabeazione dell'ordine maggiore, che segue l'intero perimetro interno. Per adattare la facciata del tempio antico ai dislivelli delle navate della basilica cristiana, mentre Alberti aveva scelto la soluzione dell'arco trionfale gigante che ricopre tutto, Palladio inventò un sistema a ordini sovrapposti e fra loro saldamente legati, come si vede dalle intersezioni delle trabeazioni.

Registrati via email