JePolla di JePolla
Ominide 54 punti

Palazzo Loredan

Affacciato sul Canal Grande, nel sestiere di Dorsoduro, il palazzo Loredan dell’Ambasciatore è di stile gotico fiorito, tipico della città di Venezia. Fu costruito durante il dogato di Francesco Loredan nel secondo ‘400 ma nel 1891 l’edificio fu restaurato dopo gravi danni subiti a causa di un incendio. L’appellativo “dell’Ambasciatore” è dovuto al fatto che la struttura fu messa a disposizione dell’ambasciata austriaca.
Attualmente, il palazzo è una residenza privata.
La struttura è molto simile ad altri edifici dello stesso periodo come ad esempio Ca’ d’Oro.
La facciata che si presenta dalla parte del canale è in marmo e in muratura a vista ed è suddivisa in tre ordini (orizzontalmente).
Nel primo ordine troviamo un portale strombato ogivale affiancato da due file di finestre di differente forma e grandezza.

Il secondo ordine è dominato da un'elegante loggia costituita da tre colonne di stile composito. Vi sono anche due lesene che permettono la chiusura di quattro archi trilobati racchiusi in sesti acuti. Sopra questi, troviamo le finestre quadrilobate tipiche del gotico fiorito veneziano; simmetricamente ai lati, sono poste due finestre monofore con arco ogivale
delimitate da due lesene.
Il terzo ordine è composto da un ulteriore loggia costituita, come la precedente, da tre colonne. Anche qui, due lesene chiudono quattro archi trilobati racchiusi da una cornice marmorea che dona loro la forma di archi ogivali. Analogamente al secondo ordine, ci sono due finestre per lato. Queste, in armonia con il resto del palazzo, sono trilobate e racchiuse in un arco a sesto acuto.
Per concludere, lungo gli spigoli del palazzo, lastre di marmo bianco di forma rettangolare si protendono verso una parete e la sua perpendicolare in modo alternato.

Registrati via email