blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Bellini, Giovanni - Pala di San Zaccaria scaricato 10 volte

Pala di San Zaccaria

La Pala di San Zaccaria, dipinta nel 1505 per l'altare di San Gerolamo nella chiesa di San Zaccaria a Venezia, ma ora conservata in un'altra cappella, dopo essere stata trafugata durante l'occupazione napoleonica. La Sacra conversazione è ambientata al di sotto di un loggiato quadrato voltato a crociera, terminante in un'abside con mosaici dorati e racemi e aperto ai lati sul paesaggio. L'asse della composizione corrisponde alla verticale creata dalla lampada che parte dall'uovo di struzzo e dal trono su cui siede la Madonna con il Bambino, a cui piedi un angelo suona la viola. Ai lati vi sono i santi, disposti a semicerchio per aumentare la profondità spaziale. Lo spostamento dell'opera dalla sua produzione originale, il trasporto dal supporto ligneo alla tela e la mutilazione in alto e in basso hanno purtroppo compromesso l'innovativa unitarietà tra lo spazio illusorio e quello reale, poichè l'architettura dipinta continuava quella della cappella e le maggiori dimensioni del pavimento davano maggiore profondità alla scena. La pala è caratterizzata da una maggiore monumentalità rispetto alla Pala di San Giobbe, anche grazie a un più consapevole uso del repertorio classico e all'introduzione della luce naturale esterna.

Registrati via email