Sapiens 2037 punti

Sandro Botticelli - La Primavera

Botticelli dipinse la Primavera nel 1478 per l'amico protettore Lorenzo di Piero de Medici,che la destinava nella sua Villa di Castello.Il dipinto presenta immagini del mito antico in una oscura allegoria che vuole illustrare il ritorno della Primavera,ma che appare piuttosto come un trionfo di Venere.Da sinistra a destra incontriamo Mercurio col caduceo alzato verso i rami degli alberi,le 3Grazie,Cupido con una freccia infuocata,la Venere nel centro,Flora,Cloris e Zefiro.I personaggi sono collegati da un movimento ondulatorio e Venere è il punto di equilibrio.Cloris è nuda come la terra in primavera;Vi è una conciliazione tra le figure di Flora,Zefiro e le 3Grazie:rappresentano rispettivamente la castità,vuluttà e la bellezza.Il pittore raggiunge una poesia altissima in virtù di tali sublimazioni di forme,di tale perfetta armonia del ritmo lineare,lento ,scorrevole, del disegno.Il dipinto ha un significato didattico: vuole stimolare il committente.Venere vuole stimolare e insegnare a Lorenzo di Piero de Medici ad abbracciare la cultura e l'eleganza.

Registrati via email