Sapiens 2037 punti

La nascita di Venere

nascita della Venere di Sandro Botticelli

La nascita della Venere o Venere venne effettuata da Botticelli tra il 1482-1484 circa. Il dipinto si trova nella Galleria degli Uffizi a Firenze.Si nota nel disegno la suprema armonia delle figure, l'eleganza della linea come nelle onde del mare,nell'intreccio dei corpi,nel fluire dei capelli, nell'ondeggiare dei veli. Botticelli, nella Nascita di Venere, tende a mostrare il senso plastico e di sostanza corporea con il minimo possibile di materia. Le figure sono leggiadre;non ci sono ombre, questo a segnalare i primi segni della sua crisi mistica.Venere è vista come l'amore (carnale in questo caso) che è il mezzo per arrivare a Dio.Sono presenti arcaismi come il collo lungo, i piedi un pò tozzi,le onde e gli occhi a mandorla che mostrano la bellezza spirituale. Il soffio di Zefiro riscalda la Venere di Botticelli.A destra dell'opera Venere di Botticelli appare una delle Ore che è simbolo dei bei giorni della primavera.Nel dipinto c'è una similitudine: Venere nasce dalla spuma come l'anima dei Cristiani dall'acqua salata del battesimo.

Registrati via email