blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Guarini, Guarino - Palazzo Carignano a Torino scaricato 37 volte

Guarino Guarini - Palazzo Carignano a Torino

Dal 1679 al 1685 Guarini si cimentò nell’architettura civile, progettando un palazzo cittadino per il principe Emanuele Filiberto di Carignano. Prendendo spunto da Borromini, ma guardando probabilmente anche ai progetti di Bernini, in Palazzo Carignano l’architetto movimentò in chiave barocca la tradizionale pianta ad “U” dell’edilizia residenziale, con un corpo centrale e due ali a esso perpendicolari. Le novità dell’edificio sono evidenti già se si osserva la facciata, in cotto, nella quale Guarini inserì un elemento centrale convesso collocato al di sotto di un cornicione mistilineo e raccordato, mediante due moduli concavi, alle due ali laterali del complesso. Nel corpo centrale si apre un maestoso portale di ingresso, sormontato da un’edicola convessa balconata che si sviluppa su due livelli. Anche l’interno, organizzato su due livelli-atrio al pianterreno, salone al piano superire-raccordati da sinuosi scaloni che seguono la curva del parametro esterno, presenta una struttura dinamica che pare espandersi dal vano ellittico centrale.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email