blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Giorgione - Tre età dell'uomo scaricato 6 volte

Le tre età dell'uomo

Giorgione compose numerose opere dal significato allegorico destinate alla committenza legata ai circoli letterari e filosofici. Il dipinto Le tre età dell'uomo, composto intorno al 1500-1501, è detto anche la Lezione di canto; il primo titolo interpreta semplicemente il soggetto in base alle evidenti differenze di età fra i tre personaggi, un vecchio che guarda con intensità l'osservatore, un fanciullo che legge uno spartito e un uomo che glielo spiega: da qui il secondo titolo. Dal punto di vista stilistico le forme sono modellate dalla luce dorata che fa emergere dal buio i volti e conferisce con il riverbero particolare importanza allo spartito, fulcro compositivo e semantico del quadro: la musica diventa qui allegoria dell'armonia esistenziale e cosmica, di cui è ben consapevole il vecchio, mentre il giovane vi si affaccia istruito dall'adulto. Le varie direzioni degli sguardi dei tre personaggi ne evidenziano i diversi atteggiamenti; l'intensità dell'analisi fisionomica dei volti rivela l'influenza degli studi di teste di Leonardo e dei suoi seguaci che operarono a Venezia.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email