blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Giorgione - Ritratto di vecchia scaricato 3 volte

Ritratto di vecchia

Alcuni ritratti di Giorgione erano destinati non a rappresentare il committente, ma a incarnare un preciso significato allegorico, come nel caso del Ritratto di vecchia (1508), in cui una povera donna - forse la madre dell'artista - dal viso devastato dalle rughe, guarda intensamente l'osservatore e indica se stesa tenendo in mano un foglio con la scritta "Col tempo", per esprimere la precarietà e la decadenza della bellezza terrena e quindi invitando a non fondare su di essa la felicità. Rispetto alla moda del tempo, secondo cui la vecchiaia era sempre rappresentata con tratti grotteschi o caricaturali, questo ritratto colpisce per l'assenza di connotati ridicoli o esagerati, mentre l'impatto emozionale si concentra sulla cruda e obiettiva descrizione della condizione della vecchiaia. Il cartiglio farebbe pensare che la donna sia una sibilla, ma dalla posizione della mano si capisce che esso venne aggiunto alla fine; più probabilmente si tratta di una rappresentazione di Lachesi, una delle Parche, simbolo dell'ineluttabilità del destino: l'oscurità a cui la vecchia volge le spalle sarebbe dunque il passato, mentre la luce che la illumina frontalmente alluderebbe alla sua profezia sul futuro.

Registrati via email