Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Tiepolo, Giambattista - Residenz di Würzburg

Breve appunto sugli affreschi della Residenz di Würzburg, eseguiti dal pittore Giambattista Tiepolo.

E io lo dico a Skuola.net
Giambattista Tiepolo (1696- 1770) e la Residenz di Würzburg

Tiepolo è considerato uno degli ultimi grandi pittori italiani.

Dopo aver passato del tempo col mediocre Gregorio Lazzarini, si dedicò alla pittura chiaro-scurale.

Si riallaccia a Veronese nella sua tecnica del colore per conferire maggior luminosità. Tiepolo seppe ottenere nelle sue opere una tale qualità e quantità di luce come nessuno mai potrà fare.
E’ un pittore puro: usa solo il colore per esprimersi.

Nel 1750 fu chiamato a decorare la sala imperiale ed il soffitto dello scalone della Residenz di Würzburg in Germania, sede di un principe-vescovo.
Il palazzo era stato ideato da Neumann, che aveva costruito un palazzo maestoso.
Il tema è l’esaltazione del principe-vescovo e del principato.

Nella “sala imperiale” si doveva mostrare il fondamento giuridico della sovranità civile del vescovo, ed esso doveva perciò apparire come un sovrano illuminato.
Ragion per cui nella cupola vi sono dipinti che illustrano la storia della diocesi di Würzburg.
Uno dei dipinti raffigura il matrimonio fra l'imperatore Federico Barbarossa e la principessa Beatrice di Borgogna, celebrato dal vescovo di Würzburg. Nella parte opposta della sala è raffigurato invece l'imperatore Federico II che nomina il vescovo di Würzburg duca di Franconia.

I due fatti storici sono rappresentati sollevando il sipario su due scene teatrali. Non è l’azione che attrae lo spettatore, ma lo splendore degli abiti, la ricchezza dei luoghi, la luminosità dei colori.

Nella volta sovrastante lo scalone d’onore vi è invece un affresco luminoso, dal movimento così esuberante che la cornice stessa quasi non riesce a contenerlo.
Vi sono raffigurate parti del mondo allora conosciuto: Europa, Asia, America, Africa.
Le quattro parti del mondo (con uomini e animali caratteristici) sono poste sui bordi inferiori della volta.
Al centro della volta, invece, gli dèi riconoscono la grandezza del principe.
Neppure Tiepolo sembra però credere nella serietà della rappresentazione.
Tutti i personaggi sembrano quasi attori che fingono le proprie parti.
Contenuti correlati
Registrati via email