Ominide 438 punti

Theodore Gericault

E' un romantico francese, ricco. Studia in buone scuole e anche dal pittore neoclassico Guerin. Concorre al gran prix di Roma e grazie al denaro vince nonostante avesse perso. Studia il neoclassicismo, i classici e i grandi pittori. Rientra in Francia ed è attratto dallo studio dei malati di mente, li guarda con umanità, li capisce, sguardo romantico e di pietà.
Muore a 33 anni per un male non curato. Studia nell'accademia del nudo virile.

La zattera della medusa-1818

Naufragio della nave Medusa inabissata bel 1816 nei pressi della costa africana (vicenda realmente accaduta).
Molti studi preparatori data la sua complessità. Ambiente marittimo agitato, gruppo di naufraghi su una zattera.
Disposizione dei personaggi:
-Primo piano cadaveri strazianti, alternati a viventi;
-Più indietro un personaggio sventola uno straccio perchè in lontananza c'è una nave.

Lo schema seguito è piramidale:
-Una piramide umana;
-Una piramide umana più la vela.
I corpi sono contorti, scorciati anatomicamente. Gericault definisce il tutto aiutandosi con chiaroscuri e con la luce che esalta la posizione l'anatomia. (effetto altamente drammatico). Ambientazione e personaggi, sofferenza molto emotiva indirizzata a chi guarda l'opera. Il personaggio in primo piano è rassegnato e guarda verso il mare. Personaggio maschile morto nudo con due calzini ci riporta alla quotidianità.

Eugene Delacroix

Pittore francese incontra Gericault dal pittore Guerin. Diventa un romantico molto importante. La malinconia nel rappresentare i soggetti, il desiderio di cambiamento e di andare oltre alle regole, l'avversione verso l'accademismo e l'esotismo (tavolozza dai colori caldi, soggetti liberi). Schemi tipicamente romantici.
Va in Marocco dove acquista le luci e i colori di questo paese caldo. Guarda anche all'occidente, Michelangelo, Tiziano.
Quando entra in contatto con l'opera di Constable si crea in lui un forte cambiamento. I suoi quadri erano cupi ma dopo i viaggi i colori diventano più vivaci. Anche lui è un precursore degli impressionisti.

La libertà che guida il popolo

Soggetto politico-storico. L'imperatore di Francia Carlo x toglie le libertà al popolo. Il popolo parigino insorge in tre giornate del Luglio 1830. Il re alla fine ripristina il vecchio governo. Quest'opera è stata dipinta per celebrare la forza e il coraggio dei parigini ed esaltare la libertà. Fa riferimento a Gericault: morti, struttura piramidale, calzino del morto. Personaggi confusi e vari, di diversa gamma sociale. Non sono definiti perchè chi guarda l'immagine possa immedesimarsi.

L'uomo col cappello sembrerebbe il ritratto di Delacroix. Sullo sfondo polvere e fumo nascondono Parigi. Libertà: donna a seno nudo (non era mai rappresentato un soggetto storico), guarda alla venere di Milo (1820). Ha in testa un cappello francese -> berretto frigio portato dai rivoluzionari avente origine orientale. I colori quasi mancano ad eccezione di quelli presenti sulla bandiera.

Registrati via email