La diffusione del Rinascimento in Francia e in Inghilterra.

Lo sviluppo dell’architettura rinascimentale si verificò in Francia grazie anche al contatto diretto che si era instaurato nel corso delle campagne condotte in Italia, i Francesi tornarono desiderosi in patria di imitare il Classicismo delle costi italiane. Uno dei principali committenti fu il cardinale d’Amboise che costruì lo chateau di Gaillon presso Rouen, caratterizzato da elevati spioventi dei tetti, comignoli, torricelle.. una varietà adottata su scala maggiore per i palazzi reali di Blois e Chambord. Francesco I costruì anche molti palazzi, in particolare gli chateaux di Madrid e di Fontainebleau, del 1528. Il secondo rappresenta il più completo complesso del primo Rinascimento francese. L’architetto Le Breton ampliò gli edifici medievali secondo una schema piuttosto casuale, tra quelli superstiti abbiamo la Porte Dorèe, con logge sovrapposte che richiamano quelle del Palazzo ducale di Urbino. A Fontainebleau, arrivò poi anche Serlio, che costruì <<Le Grand Feddare>> oggi non più esistente, per Ippolito d’Este, tuttavia la sua opera principale è lo chateau di Ancy-le-Franc in Borgogna, in cui il ritmo delle nicchie e dei pilastri binati deriva dal cortile del Belvedere di Bramante al Vaticano. Serlio infatti illustrò questo cortile del Vaticano nei suoi Sette Libri dell’Architettura, in cui evita la teoria e si basa sulla pratica, e non era scritto in latino come le opere di Alberti, ma in italiano volgare.

L’introduzione delle forme rinascimentali in Spagna fu favorito, come per la Francia, dai rapporti politici con l’Italia. Ancora prima che il dominio spagnolo a Napoli sotto Carlo V permettesse di allacciare contatti artistici, l’influenza italiana può essere notata in edifici come l’Hospital Real di Santiago de Compostela, del 1501 di Enrique Egas, per i re cattolici, Ferdinando e Isabella, che contemporaneamente stavano commissionando a Bramante il tempietto di S. Pietro in Montorio a Roma.
In Inghilterra Inigo Jones (che realizzò la Queen’s House, Greenwich) pubblica il trattato di Palladio e lo studia (1616-39). Fino ad allora l’architettura è ancora gotica, solo con lui avremo un affermazione della cultura rinascimentale. Inigo è stato il primo a portare un’architettura rinascimentale oltremanica

Registrati via email