blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Bassano, Jacopo - Pastorale scaricato 4 volte

Bassano - La pastorale

Le opere più belle di Bassano sono quelle in cui il tema sacro si fonde con il paesaggio e serve da spunto per una scena di genere pastorale, svincolandosi dalle iconografie canoniche delle opere religiose. Questo approccio naturalistico alla realtà deve molto all'insegnamento di Lotto, ma soprattutto a quello dei pittori nordici, conosciuti anche attraverso incisori. Il cromatismo vibrante deriva da Tiziano, il plasticismo da Michelangelo - ma in chiave meno eroica -, l'eleganza da Parmigianino, ma meno astratta. Nella Semina del grano, composta nel 1558-1562, la parabola evangelica diviene un mero spunto per la rappresentazione di una scena di vita contadina, in cui vengono meno le gerarchie tra animali e personaggi (per queste ragioni il quadro è detto La pastorale). Il luminismo a forti contrasti chiaroscurali risente dell'insegnamento di Tintoretto ,ma la luce non è qui uno strumento per accrescere la teatralità della composizione o evidenziare gli aspetti soprannaturali, bensì per rendere più palpitante e vivo il paesaggio; allo stesso modo l'interpretazione della natura, pacata e dimessa, è lontana dai significati filosofici e drammatici dell'ultimo Tiziano.

Registrati via email