Ominide 438 punti

Vincent Van Gogh

Quella di Van Gongh è una personalità solitaria, ha una visione delle cose che non potrà raggiungere. Nasce in Olanda da una modesta famiglia, il padre era un predicatore protestante e introduce il figlio alla vita di predicatore, ma a lui non basta. Va a vivere con i minatori in Belgio dove fa una vita terribile. Non adatto a fare il predicatore si allontana e comincia a studiare arte. Va a Bruxelles dove prende lezioni di disegno e pittura. Si reca successivamente a Parigi dal fratello Teo.
A Parigi ha modo di frequentare l'ambiente di un famoso artista e conoscere gli impressionisti, soprattutto Toulouse Lautrec. Nel 1886 stringe amicizia con Gauguin. Nelle sue prime opere rappresenta scene di povertà. All'inizio sposa teorie divisioniste ma toglie perizie e dettagli delle cose prendendo solo la parte formale.

Notte stellata

Quest'opera ha un grande senso evocativo, suscita forti emozioni. Sembra semplice ma nasconde molte complessità.

Sulla sinistra possiamo vedere un cipresso che buca il cielo, un paesino, un uliveto, sullo sfondo colline che segnano l'orizzonte e un cielo stellato. Usa una curva violenta, tratti incisi, accosta blu e giallo. Più che stelle sembrano dei fuochi. Le colline e l'uliveto sembrano mare. E' un dipinti simile a quelli romantici.

Campo di grano con volo di corvi

Questa è l'ultima opera di Van Gogh. La dipinge con violenza ed energia forte nelle pennellate per trasmettere la sua interiorità, la sua sofferenza e rabbia. Questo è il periodo in cui predilige esterni raccontando di eventi che stanno per accadere. Il campo di grano si illumina sotto il cielo buio. Il campo è un elemento estivo, ma la tempesta porta cupezza e stretta emotiva. Il rapporto compositivo è dato dai 2/3 del campo e 1/3 di cielo, una sorta di equilibrio dove nessuno soccombe. Vediamo tre vie nel campo contornate da bordo verde di erba dai quali si innalza uno stormo di corvi, presagio di lutto, morte. La tecnica usata è quella della pennellata estesa con violenza. Mentre i colori sono accostati in maniera prioritaria e sono i primari.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email