sc1512 di sc1512
Ominide 5760 punti

William Turner

William Turner nacque a Londra nel 1775 e li morì nel 1851; è stato sia pittore che incisore.
Frequentò all'età di 24 anni l'Accademia Reale (Royal Academy), dove studiò approfonditamente la prospettiva.
Viaggio molto lungo la sua vita, tra Svizzera, Austria, Germania, Italia (Torino, Venezia, Firenze, Roma).
È considerato uno tra i grandi interpreti del Sublime, dove la natura si manifesta nella sua potenza ed immensità, imponendosi grandiosamente sull'uomo stordendone i sensi.

-Incendio alla Camera dei Lord e dei Comuni-

L'Incendio alla Camera dei Lord e dei Comuni è un dipinto ad olio su tela di Turner.
Il dipinto ritrae l'incendio che distrusse il Parlamento di Londra nel 1834; qui si nota subito la presenza del Sublime, con la natura, in questo caso distruttrice, che incute terrore e anche stupore per la sua potenza.
Per ritrarre la scena nel miglior modo possibile, osservò l'incendio da più punti di vista, sia all'altezza dell'acqua che all'altezza dei ponti che circondavano il Parlamento; realizzo diversi schizzi a matita ed acquarello.

Al centro dell'opera si vede l'edificio infuocato, con le fiamme che sono piegate verso l'acqua.
Ai lati del fiume, sulla sinistra e sulla destra, si vedono due quinte di persone intente ad osservare l'incendio.
La composizione può essere definita 'a vortice', visto che il fuoco sembra essere un vertice inarrestabile, cosa che da senso di movimento: le fiamme non sono controllabili dalla ragione e quindi dall'uomo.
I colori usati sono puri, con tonalità calde (rosso, giallo) concepite come positive, portatrici di calore ed allegria, mentre le tonalità fredde (blu, viola) producono sensazioni negative (ansia).

Registrati via email