Ominide 56 punti

Toulouse-Lautrec

la sua caratteristica era di fare il disegno preparatorio con un solo gesto, i colori sono giustapposti e campiture piatte di colori. Da un taglio fotografico all’immagine. I soggetti sono rappresentati all’interno di locali bui [scene di vita quotidiana]. Soggetto dei suoi quadri sono spesso delle prostitute, dipinte non per giudicarle ma per mostrargli affetto perché le frequentava e loro lo trattavano con gentilezza. Nella sua produzione troviamo anche locandine e manifesti pubblicitari commissionatagli da impresari.

Al moulin rouge:
presenza della prospettiva, come se vedessimo i personaggi per caso. Essi sono tutti reali. Gli specchi del locale sono tutti opachi, la luce è innaturale e artificiale. È la realtà notturna, quasi soprannaturale per l’aria dell’interno. I personaggi si addensano al centro, lungo una fascia diagonale. All’estrema destra una donna dalle labbra rosse ha il visto ombreggiato di verde, sembra quasi un fantasma; ha il compito di trascinare l’osservatore all’interno del quadro. I colori sono scuri e opachi, appena vivacizzati da qualche sfumatura brillante. Nessuna parla, nessuno ride, ciascun personaggio è colto quasi in un irreale isolamento.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email