blakman di blakman
VIP 9176 punti

Giuseppe Terragni - Casa del Fascio a Como


Un rigoroso impianto geometrico e l'assoluta semplificazione formale sono le principali caratteristiche di uno degli edifici simbolo dell'architettura razionalista in Italia, la Casa del Fascio di Como. Opera di Giuseppe Terragni, l'edificio ospita attualmente gli uffici della Guardia di Finanza, ma venne progettato come sede cittadina del Partito nazionale fascista. La struttura, articolata su quattro piani, consiste in un bianco parallelepipedo a base quadrata di 30 metri di lato e alto la metà. Esso si articola attorno a un grande salone centrale che riceve luce dall'alto grazie alla copertura in vetrocemento. Questo grande ambiente, luogo delle adunate del partito, rappresenta il nucleo distributivo dell'edificio: da esso partono le scale che conducono ai piani superiori e su di esso si affacciano i ballatoi di questi ultimi, che raccordano gli uffici. Per la presenza di una corte centrale coperta percorsa da logge perimetrali sovrapposte, la Casa del Fascio di Como è stata avvicinata alla tipologia del palazzo rinascimentale. L'edificio è interamente rivestito di lastre di calcare bianco di Botticino. Le facciate sono concepite come un'ordinata composizione di pieni e vuoti. La disposizione delle aperture segue un disegno differente su ogni prospetto e sottostà a precisi rapporti geometrici, improntati a rigorosi principi di chiarezza e trasparenza che, nelle intenzioni dell'architetto, dovevano riflettere un preciso messaggio politico e morale: il fascismo come portatore di solidità, trasparenza, rigore.

Registrati via email