Erectus 2148 punti

Surrealismo


Questo movimento è fortemente influenzato dalle teorie di Freud condotte riguardo la psicanalisi e lo studio dell’inconscio umano. Pertanto l’artista non deve fossilizzarsi su schemi predefiniti ma deve fare in modo che venga fuori quella parte irrazionale e inconscia riscontrabile all’interno dei sogni che va al di la di ogni principio razionale e che deve manifestarsi anche nella vita reale sconvolgendo qualsiasi modello canonico. Una delle caratteristiche di questo movimento è l’accostamento di immagini che non hanno nulla in comune inserite in un luogo estraneo agli stessi usando ad esempio la tecnica del collage in modo da ottenere una figura surreale che stravolge le nostre certezze. La differenza fra astratto e surreali consta proprio nel fatto che il Surrealismo propone una realtà in cui è possibili riconoscere gli elementi che la compongono in quanto reali a differenza dell’irrealtà degli oggetti astratti ed è proprio questo effetto a turbare l’animo umano nell’inconscio, nei sogni ed ora anche nella realtà figurativa.
I maggiori esponenti furono Magritte e Salvador Dalì. Una delle opere più significative è la rappresentazione di una pipa con allegata una scritta sotto l’immagine che nega che quella sia una pipa. Per la prima volta non si parla di arte di per se ma di una riflessione sull’arte stessa. Vi è una differenza fra la raffigurazione della pipa e l’oggetto reale riguardante soprattutto la sua funzione in quanto non è possibile fumare una pipa dipinta affermando esattamente il contrario di quello che una persona comune potrebbe pensare. Il massimo esempio surrealista però è presente in Salvator Dalì per esempio nell’opera La giraffa infuocata dove troviamo la rappresentazione di una donna che viene divisa in tanti cassetti in analogia con la teoria di Freud in base alla quale il nostro inconscio è diviso in tanti cassetti che solo la psicanalisi è in grado di aprire e questo particolare è presente anche nella Venere di Milo a cassetti. Ne “La costruzione molle con fave bollite:esempio di guerra civile” emerge invece il senso di inquietudine provocato dalla guerra che si manifesta nei sogni tramite la formazione di essere abominevoli e allegorici come affermava anche Goya.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email