Ominide 438 punti

Simbolismo

Si parla già di simbolismo con gli impressionisti, le idee si intrecciavano. Sono i personaggi dell'eccesso. Nel 1886 viene pubblicato il manifesto di Jean Moreas, il teorico del movimento simbolista. Questi artisti rinnegano tutta la cultura ottocentesca realista e naturalista. Prediligono forme artistiche più libere e più fantasiose, legate all'universo fantasioso dei simboli, del sogno di dimensione onirica e allegorie. I principali artisti del movimento che ricordiamo sono Moreau, Redon e De Chavannes.

Gustave Moreau

Questo artista risente di atmosfere romantiche. Il tema preferito che usa è la Salomè, figliastra di Erode e figlia di Erodiade, la quale nella Bibbia è stato strumento meccanico che aveva chiesto come desiderio e ricompensa la testa di Giovanni Battista (cugino di Gesù). Salomè danza per il patrigno e porta la testa di Giovanni Battista su un piatto d'argento. Con l'altra cultura Salomè diventa la donna seduttrice, la femmes fatale, che prende sempre più piede nelle opere.

L'apparizione

Ambiente fantastico. Salomè, in quest'opera, incarna la passione.

Odilon Redon/b]

Altro artista simbolista e tra le sue opere ricordiamo:

L'occhio in mongolfiera

Dipinto in bianco e nero. L'occhio è realizzato precisamente che tiene il piatto con una testa mozzata. Essendo Redon amico di un biologo era molto interessato alla natura.

Ciclope

In questo dipinto possiamo vedere il ciclope che osserva Galatea la quale è sdraiata e incapsulata nella natura.
Tema fantastico e simbolico, ogni immagine ha un secondo senso. Siamo in ambito onirico, sogno e inconscio.

Registrati via email