blakman di blakman
VIP 9176 punti

Dante Grabriel Rossetti - Ecce ancilla Domini

In Ecce ancilla Domini, il tema religioso (l’Annunciazione) è affrontato con tono dimesso, senza magniloquenza, ma con particolare attenzione alla resa della reazione emotiva della protagonista all’annuncio dell’angelo. L’artista rinnovò qui infatti l’iconografia tradizionale dell’Annunciazione portando l’evento sacro all’interno di un ambito quotidiano, accessibile a tutti. La Vergine Maria, che solitamente è raffigurata in preghiera nel suo studiolo, con un atteggiamento umile e composto di fronte all’annuncio dell’arcangelo Gabriele, è stata ritratta da Rossetti come una giovane dai capelli rossi sciolti, rannicchiata sul suo letto, turbata e pensierosa per la scelta divina inaspettatamente caduta su di lei.
Fu la sorella del pittore, la poetessa Christina Rossetti, a fare da modella per la Vergine, mentre il fratello posò per la figura dell’angelo che qui è rappresentato sospeso in volo sopra fiamme di sole, mentre tiene tra le mani il giglio, simbolo di purezza. La luce nitida e quasi irreale che irradia dal quadro è determinata dalla prevalenza del bianco nelle vesti dei protagonisti, nelle lenzuola, nelle pareti e nel pavimento. L’essenzialità dello spazio interno riprende chiaramente la maniera di Beato Angelico, mentre il taglio obliquo dell’inquadratura e il punto di vista accentuano la percezione che Maria scivoli dal letto verso chi osserva.

Registrati via email