blakman di blakman
VIP 9176 punti

Pablo Picasso - Massacro in Corea

Se nei periodi cubista di inizio secolo e neoclassico degli anni Venti si era concentrato su questioni tutte interne alla pittura, a partire dagli anni Trenta Picasso elaborò un tipo di pittura di forte impegno sociale e politico. All'artista iberico si devono il più celebre manifesto contro tutti i conflitti del mondo, Guernica, e una serie di altre opere di forte impatto come Massacro in Corea, dipinto nel 1951, uno dei suoi dipinti più impegnati nella drammatica attualità storica, in questo caso la sanguinosa guerra combattuta tra la Corea del Nord e quella del Sud tra il 1950 e il 1953. Si tratta di una rivisitazione in chiave contemporanea del tema evangelico della strage degli innocenti: il dipinto mostra, infatti, un massacro di donne e bambini operato da soldati che sembrano robot. Alle forme rotonde delle donne, una delle quali visibilmente incinta, si contrappongono quelle più squadrate e spigolose degli uomini; tutte le figure sono rese per mezzo di spese linee nere di contorno che esaltano il bianco antinaturale e livido delle carni. A proposito della genesi dell'opera Picasso raccontò:"C'erano dei mesi in cui ero ossessionato dalla guerra, e come tutti, dalla voglia di combatterla. Massacro in Corea è nato da tutti questi sentimenti".

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email