Ominide 914 punti

Munch - Madonna

L’opera d’arte che enfatizza al massimo la sensualità è la “Madonna” di Edvard Munch. Questa è la figura del nudo di una donna perduta, di una carnalità stravolta dall’eccesso sessuale, di un soggetto vittima della sua stessa angoscia in un misto di sacro e di profano, è un soggetto totalmente opposto alla tradizionale iconografia della cultura cristiana.
I colori sono stravolti così come questa interpretazione dell’artista: “ sono graffianti, totalmente complementari e destabilizzanti, sono una vera e propria provocazione nella sua stessa distorsione mentale”.
Fin troppe sono state le interpretazioni di quest’opera, e troppe definizioni tecniche addosso ad una proiezione di disagio e disperazione, disprezzo per la vita ed il suo andare altrove, sensazioni gettate d’impulso sulla tela. I contorni delle braccia sono sfumati e svaniscono nello sfondo, i suoi occhi sono chiusi esprimendo modestia. La superficie della tela può essere interpretata come fosse l’epidermide dei quadri che, attraverso la sua trasparenza, permette ad uno sguardo indagatore di penetrarla per scoprirne l’essenza. Quest’opera emana sensorialità e fisicità che prescinde dal soggetto. La creazione artistica scaturisce seguendo lo stato d’animo dell’artista in quell’attimo, gli elementi formali e l’iconografia corrispondono al suo stato emozionale.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email