Ominide 1747 punti

Claude Monet

Nasce a Parigi e fa costruire nella sua casa a Giverny vicino alla capitale un grande giardino, da lui stesso progettato, per avere un paesaggio naturale dal quale cogliere atmosfere e sensazioni da dipingere.

Impressione, sole nascente
Nel dipinto è rappresentato il porto di Le Havre all'alba.
Il colore è dato direttamente sulla tela senza un disegno preparatorio con pennellate brevi e veloci. Monet non vuole descrivere la realtà ma vuole cogliere l'impressione di un attimo.

I papaveri
Nel dipinto vuole trasmetterci il senso di allegria e di tenerezza procuratogli nell'osservazione della moglie e del figlio che passeggiano fra l'erba alta e i papaveri, rappresentati da delle macchie rosse nell'erba che i nostri occhi colgono come papaveri

Cattedrale di Rouen, pieno sole, armonia blu e oro
Fa parte di una serie di cinquanta tele dove viene rappresentata la facciata della cattedrale di Rouen in diverse condizioni climatiche e a diverse ore del giorno. Egli rappresenta lo stesso soggetto mantenendo lo stesso punto di ripresa mentre cambiano solo le condizione di luce, facendo suscitare emozioni differenti.

Nel dipinto Monet si concentra solo sul gioco di luci e ombre creato dal sole in tarda mattinata, mentre la struttura architettonica della struttura gotica è soltanto abbozzata.

Stagno delle ninfee
Viene rappresentato il ponte giapponese che M. si era fatto costruire nel giardino. La luce verdastra filtra attraverso le chiome dei salici piangenti generando una sensazione di frescura.

Registrati via email