Manet e l'impressionismo

Colazione sull'erba- 1863

1863 (Salòn de Refusès, salone dei rifiutati, esposizione delle opere rifiutate all esposizione universale di Parigi

-Descrizione: rappresenta due uomini sull'erba con una ragazza e un altra ragazza sullo sfondo che si sta lavando. Il tutto avviene in un prato in mezzo agli alberi. I due uomini sono gli amici del pittore.
-Scandalo per la nudità della donna che non é idealizzata come nel caso di Delacroix e anche per la tecnica rappresentativa: pennellate veloci, senza linee di contorno e disegno preparatorio, inoltre senza costruzione prospettica, la prospettiva è resa con i colori attenuandoli man mano che si va sullo sfondo. Il suo riferimento é una tela di Tiziano molto simile (Concerto campestre), rappresenta due musici con due donne nude, però la differenza sta che in questo caso le donne sono l allegoria delle muse ispiratrici, le ninfe del bosco, ma nel quadro di Manet non lo è. Manet vuole reinterpretare la tradizione dandogli una dimensione più reale e quindi crea qualcosa di completamente suo.

Differenza tra Manet e le altre opere molto stucchevoli

Ritratto di Zola

Zola intento a compiere il suo lavoro, è un letterato.
Sullo sfondo ci sono dei quadri: una è la copia dell Olympia di Manet, si autocita (intertestualità). Infatti il mercato dell'arte si era esteso e si vendevano non solo gli originali ma anche le copie delle opere. Altre sono le stampe giapponesi, che solo recentemente si erano aperti al mondo occidentali e Manet é uno dei primi a rimanerne affascinato. Lo studio di culture extraeuropee diventerà una cosa costante tra gli impressionisti.
Zolat aveva scritto un articolo con una recensione su Manet, difendendolo sui motivi per i quali era stato rifiutato nell' esposizione di Parigi. Inoltre c era una certa amicizia, collaborazione e affinità culturale, portano avanti un discorso simile. Anche per questo c'é l'Olympia di Manet, per far vedere la loro affinitá e tradizione artistica in comune.

Olympia


Modello: Venere di Tiziano

Registrati via email