Jeivet di Jeivet
Ominide 26 punti

Macchiaioli

Movimento artistico nato a Firenze, si riunivano al caffè Michelangiolo. Osservazione della realtà x poi sintetizzarne l'essenza con pittura semplice, poche pennellate, macchie.
Giovanni fattori: la rotonda palmieri la libecciata. Silvestro Lega. Giovanni Pellizza da Volpedo.

Art Nouveau: L'industrializzazione aveva omologati persone ed oggetti perciò un gruppo di artisti intorno a William Morris un inglese diede vita ad una Factory chiamata Arts and Crafts: avevano come obiettivo quello
di produrre oggetti di stile contrapposto alla massificazione: forma e funzione non coincidevano, l'obiettivo era la pura estetica: questo si evolve e arriva in Francia, Belgio (Art Nouveau), in spagna (modernismo di Gaudi)
in Italia (liberismo) e in Austria (secessione viennese)
KLIMT: Esponente principale della secessione viennese, dipinge quadri come la "Giuditta" ed "Il bacio."
IL BACIO: Due amanti si abbracciano con dietro un bellissimo e maestoso sfondo. L'opera è un mix fra simbolismo e mosaici di Ravenna. Solamente l'abbraccio è reale, il resto è simbolico, esprime sensualità che ormai

Freud aveva già messo in chiaro. Le figure geometriche non sono decorazione ma sensazioni dell'artista (anticipazione astrattismo)

Fauves: Alla mostra del 1905 a Parigi un gruppo fece tendenza: Fauves soprannominate belve per la violenza dei loro colori che loro stessi scagliavano contro la tela per rappresentare i loro sentimenti di fronte al reale
I fauves facevano tendenza non essendo un gruppo con una locandina e bene organizzato. Ne facevano parte Matisse e poi anche Braque. Per loro la pittura era espressione esclusiva dell'io.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email