Ominide 50 punti

Le Corbusier (1887-1965)

E' un architetto, urbanista, scultore e pittore. Problema che si pone all’architetto, per lui, ha duplice problema:
1) organizzare lo spazio urbano in modo tale da accogliere le grandi masse di lavoratori di ogni livello sociale
2) costruire edifici che rispondano alle esigenze di vita collettiva e individuale
l’architetto interpreta i bisogni della società in cui vive e ne accompagna le trasformazioni storiche: è 1 urbanista.
Le Corbusier elabora grandiosi progetti in città. Il Razionalismo Rinascimentale impone planimetrie geometriche sottoponendo ad esse le esigenze degli abitanti. Razionalismo di Le Corbusier è funzionale poiché parte dalle esigenze abitanti e da esse risale poi alla forma generale:
* Progetto per la città di tre milioni di abitanti del 1922, prevede
Grattacieli a pianta cruciforme lontani dalle strade e immersi nel parco, sollevati da terra con giardini situati anche anche sotto. Gli appartamenti osno piccole case con giardino. Le vie sono differenziate a seconda del tipo di traffico e si sviluppano su diversi livelli. Esistono inoltre salette per atterraggio aerei e per la ossta dei taxi. Città zonizzata a seconda delle funzioni
* Villa Savoye, a Parigi, è costyituita da finestre orizzontali continue, alternate a fascie in muratura rivestite di intonaco chiaro. Tetto ospita un giardino. La planimetria interna è libera. e la forma è generata non dall'mbiente esterno ma da quello interno.
* Cappella di Notre Dame – Du Haut del 1950-1954, sorge su una collina a Ronchamp. Essa è Complessa, volumetria ed esige una continua variazione dei punti di vista e la mobilità piani prospettici. Le superfici si plasmano sia verticalmente che orizzontalmente inserendosi nello spazio mediante andamenti curvilinei concavi o convessi. Armonizzando le strutture chiare delle pareti con massa scura del tetto lo spazio interno è illuminato omogeneamente da aperture che sfondano le pareti ed è caratterizzato da vetrate a guscio di granchio.

Registrati via email