sc1512 di sc1512
Ominide 5760 punti

Il 3 Maggio 1808

Assieme al 2 Maggio 1808, il 3 Maggio 1808 è un’opera pittorica realizzata da Francisco Goya per immortalare i momenti salienti dello scontro tra Spagna e Francia.
Nel 2 Maggio viene rappresentata un’insurrezione spontanea degli spagnoli contro i francesi; nel 3 Maggio si vede una scena contraria: i francesi fucilano gli spagnoli.
Queste tele costituiscono una novità per la produzione pittorica del periodo: vengono rappresentati avvenimenti contemporanei, allontanandosi dal mondo mitologico e classico.
Nel 3 Maggio viene rappresentata quindi una delle tante
esecuzioni effettuate dalle truppe napoleoniche.
Sulla destra, di spalle, vi sono rappresentati in fila un gruppo di soldati con in braccio i loro fucili; posti in questo modo da Goya, i soldati danno l’idea di essere un gruppo unito e pericoloso, anche se non si può scorgere la loro espressione facciale.
A sinistra vi sono gli spagnoli che verranno giustiziati; i loro volti hanno una grande espressività, visibile attraverso i gesti e sui loro visi.

Il personaggio che salta subito all’occhio è il patriota vestito con una camicia bianca, con le braccia levate al cielo, per mostrare tutta la sua disperazione; esso ha la stessa posizione del Cristo in Croce, altra opera di Goya.
Si possono vedere i tre momenti dipinti i tre momenti di ciò che accade agli spagnoli: sulla destra vediamo coloro che dovranno essere giustiziati, poi passando verso destra vediamo un uomo con le braccia aperte ed inginocchiato che è colui che sta per essere fucilato ed infine i morti sulla sinistra.
L’ambientazione e il paesaggio suggeriscono che ci troviamo nella notte; sul lato destro si scorge il profilo di una chiesa, mentre sulla sinistra c’è una collinetta.
La Chiesa, così come il frate, sono rappresentati per criticare il clero, che non è in grado di aiutare il fedele, ormai prossimo alla morte.
Il contrasto tra luce ed ombra mette in evidenza la vittoria della morte e dell’irrazionale sulla vita e sulla ragione.

Registrati via email