blakman di blakman
VIP 9176 punti

Paul Cézanne - Il ponte di Maincy


Il superamento dell'impressionismo e il passaggio allo stile definito "costruttivo" è testimoniato da Il ponte di Maincy, dipinto intorno al 1879-80). Il cambiamento più evidente si avverte nella pennellata piatta dai segni fitti, regolari e paralleli che danno struttura alle forme. Le tonalità, quasi monocrome, non sono più separate dal disegno dei profili, ma si fondono e creano una perfetta unità tra oggetti e spazio circostante, al punto che il paesaggio appare un blocco impenetrabile e tutti gli elementi naturali sembrano solidificati, inclusa l'acqua in cui si riflettono il ponte e i suoi sostegni in muratura. Il motivo dello specchiarsi delle cose nell'acqua viene adottato dall'artista appositamente per annullare il piano orizzontale e schiacciare lo spazio portando gli elementi del fondo in primo piano; in questo modo si impedisce la fuga prospettica delle linee verso la profondità e anzi si rovescia tutto in avanti, anche grazie ai due tronchi posti sulla sinistra. Ciò che interessava a Cézanne era creare una complessa struttura architettonica fatta di rami, tronchi, arcate, dove tutti i piani si intersecassero sulla superficie pittorica spingendo verso l'esterno, cosicché lo spettatore potesse esserne avvolto.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email