Questo appunto contiene un allegato
Avanguardie artistiche - Introduzione scaricato 1 volte

La volontà di dare all’arte un ruolo attivo, adeguandosi alle trasformazioni dell’industria e della società, dovrà misurarsi con le mutazioni del quadro politico europeo: stalinismo in Unione Sovietica, il nazismo in Germania, il fascismo in Italia (in Ungheria, Polonia, Jugoslavia, Grecia) si presentano come regimi totalitari di massa e impongono un ridimensionamento del processo tra artista e società. La crisi economica del 1929 soprattutto negli Stati Uniti, l’ascesa dei regimi totalitari costituiscono, insieme alla debolezza delle democrazie europee degli anni trenta, i termini di un quadro rigido entro cui molte espressioni artistiche trovano dei limiti. Comune a questi fenomeni è lo sviluppo di una politica statale di forte intervento e promozione di termini di politica culturale e di committenza. Interessante appare l’uso dei mass media come strumenti di propaganda e di formazione del consenso. Dall’editoria alle immagini ai manifesti pubblicitari, dal teatro alla fotografia al cinematografo, i nuovi regimi sfruttano e sperimentano moderne tecniche di comunicazione visiva. In questo ambito è possibile ritrovare il segno delle esperienze delle avanguardie, liquidate brutalmente sul piano artistico. Clima mutato: la direzione imperiale della politica fascista, la campagna razziale, costringono gli artisti anche meno politicizzati a prendere atto delle direttive politiche, la committenza del regime più pressante impone di interpretare temi di regime a sfondo populistico, nazionalistico e bellicistico. Si viene a formare un’opposizione morale intellettuale, e più tardi politica, che si esprimerà attraverso il linguaggio espressionistico e realistico.

Il concetto di Avanguardia


Avanguardie storiche: movimenti artistici prodotti intorno ai primi anni trenta del secolo. Considerati il carattere progressivo di tali movimenti il termine avanguardia ha assunto spesso il significato di arte rivoluzionaria o ardita. Si perde così il significato reale di arte che agisce contemporaneamente sul piano dell’etica e su quello dell’estetica. Il significato più autentico di avanguardia è quello di arte che agendo sulla sensibilità delle persone sia in grado di promuovere un rinnovamento, di migliorare il livello di qualità o motivare le scelte esistenziali.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email