Erectus 630 punti

Movimenti di Avanguardia

I movimenti di avanguardia rappresentano sempre un’ansia di ricerca, di rottura col passato e di tensione verso il nuovo.
Le avanguardie storiche sono quei movimenti che operano all’inizio del 900: futurismo, cubismo, espressionismo, astrattismo, dadaismo, surrealismo, nell’ambito italiano il crepuscolarismo.

Cubismo

proponeva un modo nuovo di impostare la prospettiva nella ricerca di dare alle cose una simultaneità di visione da tutti i punti di vista spaziali come se guardandole si girasse intorno ad esse (Ricasso, Braque, Leger, Duchamp, Picabia, Gris, Chagall)

Futurismo
si sviluppò in Italia e in Russia con influenze sulla poesia francese e inglese.
E’ un movimento letterario e artistico che propose una nuova concezione dell’arte adeguata alla velocità e al dinamismo della moderna civiltà industriale proiettata verso il futuro.

Espressionismo
va contro all’oggettivismo impressionista è caratterizzato dall’assoluta soggettività creatività: l’artista attraverso forme e colori vuole manifestare il suo stato d’animo angosciato e atterrito per gli eventi che gli accadono intorno.

Astrattismo
caratterizzato dal totale rifiuto della forma reale, scomposta e semplificata tanto da perdere ogni attinenza al concreto.

Dadaismo
rifiuta ogni valore e modello della cultura tradizionale. Il dadaista si impone di osservare oggetti di uso comune in una mostra, isolati dal contesto quotidiano e come un’opera d’arte.

Registrati via email