sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

Arte tra Ottocento e Novecento

-Arts and Crafts-

L’Arts and Crafts è un movimento artistico in polemica con la produzione industriale in serie e si propongono di mantenere alto il livello qualitativo delle arti applicate.

Periodo: 1882 - 1912
Concetto Base: rinnovamento delle arti applicate

Il movimento Arts and Crafts, che significa letteralmente ‘Arti e Mestieri’, nacque in Inghilterra nella seconda metà del secolo.
Il teorico principale è John Ruskin, che prende posizione contro le industrie ed esalta l’attività e la produzione artigianale.
La sua idea venne seguita anche da William Morris, che fu uno dei teorici dell’Art Nouveau.

-Art Nouveau-

Il movimento artistico dell’Art Nouveau ha la caratteristica fondamentale di intendere la linea come energia dinamica ed essa ha valore ornamentale.

Periodo: 1885 - 1925
Teorici: John Ruskin e William Moris

Concetto Base: con l’Art Nouveau nasce il moderno Design

Il passaggio dall’Ottocento al Novecento è segnato da una profonda crisi causata dalle trasformazioni dovute al passaggio dalla società agricola verso quella industriale.
In questo clima nasce il movimento dell’Art Nouveau, che si diffonde in tutta Europa con nome diversi a seconda dei luoghi (in Italia ‘Libery’ o ‘Stile Floreale’).
L’Art Nouveau non segue ed imita più gli stili passati, ma propone nuovi elementi figurativi (come la linea curva o i motivi fitomorfi) e sperimenta nuovi materiali (come il ferro, il cemento o il vetro).
Il movimento si dedica principalmente alla decorazione d’interni.
Tra le sue peculiarità troviamo la presenza del binomio bellezza-utilità, dove l’oggetto deve utile e bello allo stesso tempo.

-La Secessione-

La Secessione riguarda e riunisce arti differenti, i cui artisti vogliono rinnovare il linguaggio artistico ed esprimersi liberamente, senza il controllo dello Stato e delle accademie.

Periodo: 1892 - 1910
Luogo: Austria (Vienna) e Germania (Monaco, Berlino)
Teorici: Hermann Bahr
Concetto Base: modernizzazione delle arti e liberarle dal controllo delle accademie

La Secessione è un insieme di artisti di diverse discipline (architettura, scultura, arti decorative, incisione, pittura), che si ribellano alla mentalità conservatrice delle accademie e al controllo della loro attività da parte dello Stato.
Il primo episodio di rilievo è la Secessione di Monaco, mentre la più famosa è la Secessione di Vienna, diretta da Gustav Klimt.
Secondo i loro programmi, tutte le arti hanno uguale dignità e devono essere profondamente rinnovate nel linguaggio (che si ispira maggiormente al simbolismo), nello stile e negli obiettivi, così da creare l’opera d’arte totale

L’opera in sé deve esprimere la personalità del singolo artista e nello stesso tempo manifestare il suo impegno civile e sociale all’interno della società in cui vive.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email