Ominide 651 punti

Arte concettuale (nascita e sviluppo)

Nel 1965 nasce l’arte concettuale, un modo diverso di concepire l’arte. Finora, l’arte era stata considerata come espressione: espressione di idee sacre, di idee politiche o sociali, di sentimenti. L’arte concettuale, invece, nega ogni possibilità di comunicazione. Questo vuol dire, che si basa sul concetto, cioè, l’idea che ha l’artista, non la sua realizzazione. Questo cosa vuol dire?? Può anche non essere realizzata nessuna tela, oppure può essere affidata ad altri che la eseguiranno seguendo una semplice traccia. L’arte, ha sempre, fino a questo momento, è sempre stato un mezzo importantissimo nella comunicazioni di sentimenti, emozioni, ma anche messaggi. Prendiamo il dadaismo: questa rivoluzione artistica ha portato a contestare il concetto di opera d’arte come espressione del bello, dell’armonioso, del nobile. I seguaci del dadaismo, anche se contestavano tutte le opere d’arti precedenti, esprimono, comunque, dei contenuti; cosa che non avviene nell’arte concettuale. Infatti quest’ultima ha dei contenuti ma non ritiene fondamentale esprimerli. I titoli, spesso, sono tali da nascondere il vero significato dell’opera, o vengono usati solo per descrivere ciò che si vede. Esempi importanti di questa corrente sono: “Water” di Joseph Kosuth, o “Pittura segreta” di Mel Ramsden. Un piccola parentesi su “Water”: l’opera è costituita da un quadrato nero; per evitare qualsiasi interpretazione, l’autore aggiunge una scritta, la quale dice espressamente che il contenuto del quadro è invisibile, e deve essere noto solo all’artista.

Il problema evidenziato da questa corrente è molto attuale: si pensa, in effetti, che l’arte abbia perso il suo valore, la sua funzione. Una volta, l’opera d’arte fungeva da veicolo per la trasmissione e la propagazione di idee, oppure per eternare qualcosa di transitorio; oggi, dato che gli stessi risultati si possono ottenere con la tecnologia in maniera più veloce, l’opera d’arte sembra non avere più alcuna utilità.

Registrati via email