pisko di pisko
Ominide 50 punti

Art Nouveau, riassunto

l’art nouveau

L'art nouveau nasce negli ultimi decenni dell’800 e negli anni che precedono la prima guerra mondiale, questa corrente si sviluppa in una situazione di benessere e si diffonde in tutta europa con nomi diversi e alla fine si diffonderà anche negli Stati Uniti e caratterizzerà i nuovi edifici.
L’art nouveau si ispira alle forme della natura e in particolare al mondo vegetale (foglie e fiori).
L’art nouveau è un impulso che viene dato a tutte le arti decorative e dilaga anche nella moda, prende questo nome che significa arte nuova da un negozio d’arredamenti di Parigi. L'art nouveau coinvolge tutti i campi, dall’arredamento alle stoffe, alla ceramica, al ferro, agli abiti ai gioielli ecc... e quindi coinvolge tutta la società in generale.

L’art nouveau viene applicata all’architettura ma anche all’ambiente urbano.
Nell’architettura si affermano le superfici ondulate con motivi decorativi come se ci fossero sopra delle piante rampicanti e inoltre le vetrate creano superfici scintillanti e colorate.
Nell’ambiente urbano invece, l’art nouveau interessa i lampioni, le panchine, le insegne e i luoghi come la stazioni e le metropolitane vengono abbellite con ferro e vetro.
Antoni Gaudì è un architetto spagnolo che si è distinto nell'architettura dell'art nouveau, il quale fonde il tardo gotico con rivestimenti di maiolica e da colori accesi.
Le facciate delle sue opere sembrano delle rocce che sono state erose dalle intemperie, nel quale l’acqua ha scavato buchi nelle finestre e nelle porte.
L’opera piu famosa di Gaudì nell'ambito dell'architettura dell'art nouveau è il tempio de la Sagrada Familia , a Barcellona, alla quale lavorerà per trent’anni fino alla sua morte.
Gustav Klimt è il maggior esponente dell’art nouveau in pittura. Egli studia alla scuola di arti decorative e infatti egli inizia la sua attività come decoratore di edifici pubblici.
Klimt è appassionato di storia dell’arte e fa anche un viaggio a Ravenna e dopo un certo periodo comincia ad usare l’oro nei suoi dipinti ed elabora una tecnica chiamata “mosaico”, il quale puo avere forme e dimensioni diverse.
Per le sue opere Klimt usa le tele quadrate e le figure dei suoi dipinti sono rappresentate sempre in modo asimmetrico.
Un dipinto famosissimo di Klimt è “Le tre età”, nella quale egli rappresenta tre donne per descrivere l’arco della vita umana.
Nel settore della grafica oltre alle illustrazioni per i libri si diffonde la produzione di manifesti che pubblicizzano prodotti commerciali o gallerie d’arte e spettacoli.
Dopo l’incendio del 1871 negli Stati Uniti che distrusse tutte le costruzioni, si dovettero ricostruire moltissimi edifici. Questi edifici erano costruiti in legno, ma grazie alle nuove scoperte di come utilizzare gli altri materiali, per esempio il ferro, i nuovi edifici furono costruiti con un armatura in metallo, la quale permetteva anche la sovrapposizione di numerosi piani, i quali potevano essere raggiunti facilmente grazie ad un'altra scoperta: l’ascensore. Ogni edificio veniva ancorato al suolo con una base di cemento armato.

Un nuovo edificio che si va diffondendo grazie a queste nuove scoperte è il grattacielo, che consente di concentrare molte abitazioni in una area abbastanza piccola dato che queste costruzioni si sviluppavano soprattutto in altezza.
Sempre grazie a queste nuove scoperte fu possibile anche progettare ponti sospesi
come quello di Brooklyn a New York che venne inaugurato nel 1883.

La caratteristica dell’urlo di Munch è quella di utilizzare soprattutto le linee curve.
In questo dipinto c’è un anima disperata su un ponte. Quest’anima disperata è con gli occhi sbarrati, le sue mani sulle orecchie per proteggersi dal suo stesso urlo.
Sempre sullo stesso ponte in fondo , ci sono altre due figure che si allontanano. Il pittore con questo dipinto vuole rappresentare l’angoscia che prova, quando durante una passeggiata con gli amici viene colpito da una malinconia provocata dal rosso-sangue del tramonto e gli amici che sono con lui si allontanano senza accorgersi di averlo lasciato indietro.

Il quadro vuole rappresentare lo stato interiore dell’artista.
Questo pensiero di esprimere i propri sentimenti è alla base di un nuovo movimento artistico che si chiama espressionismo, proprio al contario dell’impressionismo.

Il ponte nasce a Dresda nel 1905 ed è un movimento espressionista.
Le idee dei pittori che fanno parte di questo movimento chiamato il ponte sono quelle di “costruire” un ponte, attraverso il quale avverrebbe il passaggio dal vecchio al nuovo e che chiunque voglia liberare i proprio impulsi creativi deve passare questo ponte.
I temi maggiormente rappresentati sono le scene della vita metropolitana.
I colori utilizzati sono nerastri e in generale caratterizzati da colori scuri come verde acido, blu elettrico e rosso violento e questo colore viene steso con pennellate vistose e dense.
Questo gruppo si scoglie nel 1913 senza essere riuscito ad acquistare favore dal pubblico, infatti le loro opere verranno rivalutate solo dopo 50 anni.
Le figure nel dipinto “5 donne nella strada” sono quasi caricature, dritte come pali e prive di espressioni.

Questa corrente nasce nel 1905 in Francia.


Alcuni pittori che fecero parte di questa corrente esposero le loro opere in un importante mostra e un critico de tempo li definisce fauves.
Il termine fauves significa belve e viene dato questo nome per i loro colori accesi e innaturali, che sembrano “sbattuti” sulla tela.
Un componente di questa “corrente” dice che il colore deve scoppiare come una cartuccia di dinamite per esprimere uno stato e deve trasmettere energia a chi guarda.
Questo gruppo si scoglie solo dopo due anni, nel 1907 e gli artisti prendono vie diverse.
Il caposcuola è Henri Matisse.
Una caratteristica fondamentale presente nei dipinti di Matisse è il suo modo di accompagnare le figure a linee arabescate, senza nessun rifermino ne alla profondità ne alla prospettiva.
Un suo famoso dipinto è : “la danza” nella quale egli usa solo tre colori fondamentali.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email