Sant’ Ambrogio a Milano (1098)

Basilica in mattoni perché materiale più semplice.
Sorge su una chiesa paleocristiana preesistente e ricalca la sua base e la sua pianta lasciando intatti abside e tomba del fondatore,Ambrogio.
Struttura semplice e equilibrata.
Interno:
• Pianta longitudinale divisa in tre navate terminanti su absidi semicilindrici, la centrale è il doppio di quelle laterali. Le navate laterali contribuiscono al contenimento delle spinte delle volte e sono divise in altezza per ottenere 2 corridoi a volta sovrapposti.
• La navata centrale contiene 4 campate principali; tre sono coperte da volte a crociera, la quarta in prossimità del presbiterio da un tiburio(= copertura esterna di una cupola).
Le navate laterali sono formate da 8 campate minori (campanelle).
• Volte a crociera in muratura(sostituiscono le coperture in legno) e costolonate( una parte sporgente dell’ arco,il costolone, ha funzione statica e portante)

• Matronei sopra alle campate laterali
• Presbiterio rialzato perché sotto c’è una cripta
• Pilastri polistili
Esterno:
• Facciata a capanna e nel complesso piuttosto bassa
• Doppio ordine degli archi
• Loggiato( o protiro) = luogo da cui si poteva affacciare il vescovo per parlare alla popolazione
• 2 logge: - superiore costituita da 5 arcate, la più alta al centro, mentre le basse ai lati della facciata
-inferiore costituita da 3 arcate uguali che si uniscono con il portico formando un’unica struttura
• Contrafforti( spazi sporgenti con funzione di sostegno per le volte a crociera)
• Quadriportico con struttura simile a quella della basilica paleocristiana, ma con funzione di luogo civile, dove la città si poteva riunire( prima spazio per i neocatecumeni)
• Due campanili ai lati della facciata risalenti a periodi diversi

Uniche decorazioni:architelle sopra gli archi e esternamente
Caratteristica principale: pesantezza della muratura, struttura buia, poche finestre

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email