Ominide 4479 punti

Giotto


Giotto è uno dei massimi artisti di tutta la cultura occidentale,abbiamo scarse notizie autobiografiche. Era figlio di un fabbro di nome Bondone e nacque nel quartiere fiorentino di Santa Maria Novella. Secondo la tradizione,Giotto proveniva da Colle di Vespignàno,a Nord di Firenze. La data di nascita è stata ricondotta al 1267,ma non è certa. Probabilmente egli iniziò la sua prima formazione artistica da Cimabue. A fine 800,Giotto si trova a Roma,dove entra in contatto con Pietro Cavallini e la sua scuola,ma soprattutto con Arnolfo. Tra il 1290 e il 1296 è ad Assisi dove partecipa alla decorazione della Chiesa Superiore della Basilica di San Francesco. Nel 1300 giunge a Padova dove affresca la cappella degli Scrovégni. Viene denominato magister et gubernator(capomastro e sovrintendente) del cantiere di Santa Maria del Fiore. Si occupa del campanile,di cui disegna la parte basamentale. Nel 1336 si reca a Milano presso i Visconti,l'anno successivo a Firenze,dove muore l'8 gennaio del 1337. Giovanni Boccaccio definisce Giotto nel Decameron come il miglior pittore del mondo. Anche Dante e Petrarca lo lodano. Il primo nel Purgatorio,in cui tende ad oscurare il valore artistico di Cimabue a favore di quello di Giotto.Utilizza sapientemente i colori e il chiaroscuro.

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email