Ominide 1322 punti
Questo appunto contiene un allegato
Gentile da Fabriano - Adorazione dei magi scaricato 17 volte

L'ADORAZIONE DEI MAGI, GENTILE DA FABRIANO

L'opera è una struttura che sta a metà tra la grande pala d'altare e il polittico. Infatti per essere un polittico mancano degli scomparti nella parte che sviluppa il "tema" pittorico maggiore, mentre per essere una pala ha in più tre scene della fascia inferiore chiamate "predella". Dalla parte del polittico ha una complessa scenografia architettonica.
La struttura che incornicia l'opera centrale è composta da guglie gotiche e cuspidi che hanno anche colonnine laterali. In alto distinguiamo tre medaglioni circolari: al centro troviamo Gesù, sulla sinistra troviamo l'angelo annunciante, sulla destra c'è la Madonna annunciante.
Sotto la triplice arcata troviamo la scena maggiore che narra l'adorazione del Bambino Gesù da parte dei Re Magi. La vergine viene raffigurata come una regina, accanto a lei troviamo le ancelle che sembrano dame; il bambino si sta protendendo verso uno dei Re Magi accompagnati da scudieri, cavalli e anche dai loro cani come se fossero cavalieri. Sotto gli archi nella zona delle lunette vediamo i fatti che precedono nel tempo.

L'adorazione dei Magi è una tavola a tempera che Gentile da Fabriano cosparse d'oro a profusione: corone, spade, tessuti, gualdrappe. Una fitta pioggia dorata ricopre ogni particolare. In quest'opera l'aspetto religioso è l'ultima cosa che interessa, è importante invece l'effetto spettacolare della cornice architettonica e della sua straordinaria eleganza formale.

Registrati via email