Ominide 2387 punti

Duomo di Orvieto: (1290-1320) C'è unità cromatica tra interno ed esterno con alternanza di pietra chiara e scura. L'interno è tradizionale con un'abside finestrata e presenta 3 navate coperte da un soffitto a capriate lignee. Mentre la facciata fu fatta da Maitani e presenta vari tipi di capitelli ed è di stile gotico iniziale.

Duomo di Siena: sembrano 2 chiese che si fronteggiano e ha una cupola centrale, il perimetro è decorato con figure simboliche: La facciata riprende quella di Orvieto. La chiesa si trova sopraelevata da una piattaforma di alcuni gradini, ed è a croce latina con tre navate e cupola dodecagonale all'incrocio dei bracci. La facciata è divisibile in due metà, inferiore e superiore, riferibili a due distinte fasi costruttive. La ricchezza della decorazione nasconde irregolarità e asimmetrie.

Santa Croce: E' la chiesa francescana di Firenze ed ha un impianto di origine cistercense. Presenta cappelle su tutta la parte terminale ed ha colonne poligonali. E' coperta da una capriata lignea ed ha un ballatoio che accentua l'orizzontalità. L'abside crea una sorta di facciata interna e una concezione spaziale più articolata. E' coperta da 3 archi ogivali e il coro è molto luminoso. La facciata odierna fu realizzata ad opera dell'architetto Matas, che si ispirò alle grandi cattedrali gotiche come il duomo di Siena e il duomo di Orvieto. L'interno, ampio e solenne, ha una forma di croce "egizia" (o commissa) cioè a "T", tipico di altre grandi chiese conventuali, con un transetto esteso che taglia la chiesa all'altezza dell'abside poligonale.

le tre facciate sono molto simili tra di loro

Registrati via email